• BitMat
  • CBR
  • Linea EDP
  • ITIS
  • Top Trade

Industry 4.0: sta arrivando la quarta rivoluzione industriale

Industry-4.0

di Redazione LineaEDP

Sabato 22 novembre appuntamento a Lecco per un convegno sull’impiego dei sistemi cyber-fisici nei processi industriali
, , , ,

E’ fissato per sabato 22 novembre, in occasione dell’incontro tra i membri del Comitato Italiano degli Ingegneri dell’Informazione, un convegno pubblico a Lecco daal titolo “Industry 4.0 – Gli ingegneri dell’informazione nell’industria”.
La riflessione che si svilupperà nel corso dell’incontro parte dal fatto che l’industria manifatturiera italiana sta vivendo la sua quarta rivoluzione industriale, dove sarà l’Internet of Things (IoT) a dominare. La quantità dei dati è destinata a crescere in maniera esponenziale perché ciascun oggetto, all’interno di questa rete, diventa contemporaneamente fruitore e fornitore di informazioni, in un dialogo continuo e costante con tutti gli altri oggetti. Un insieme di informazioni che se trattate ed elaborate in modo corretto possono trasformarsi in un vero e proprio tesoro per l’industria.

Questa rivoluzione non tocca solo l’Ict e il suo ruolo, ma anche le professionalità di settore, motivo per cui gli ingegneri italiani, attraverso l’ordine professionale che li rappresenta, vogliono guidare questa svolta sulla base di regole e standard condiviso.
Da qui l’idea del convegno, che si aprirà con un intervento di Gian Luca Sacco, direttore Marketing Centro e Sud Europa di Siemens Industry Software, cui toccherà il compito di illustrare come l’informatica sta modificando il mondo industriale. Modifiche che non possono prescindere dalla definizione di standard condivisi, la cui evoluzione verrà illustrata da Domenico Squillace, presidente di Uninfo, l’ente di normazione federato all’Uni.

Ma quale ruolo giocheranno gli ingegneri in questa trasformazione? A questa domanda risponderà Enrico Mariani, esperto del Consiglio Nazionale Ingegneri presso Uninfo.
La giornata sarà conclusa da una tavola rotonda, moderata dal direttore scientifico di Itis, che è media partner unico dell’evento nazionale.
La partecipazione al convegno e al pranzo finale è gratuita, previa iscrizione, e dà diritto a 2 crediti formativi per gli iscritti all’Albo degli Ingegneri.
Per informazioni è possibile contattare direttamente la segreteria dell’Ordine degli Ingegneri o la redazione di Itis.

© Riproduzione Riservata

Lascia un Commento

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati