Sicurezza delle informazioni firmata Kroll Ontrack: ecco gli errori più comuni e come evitarli

66

Le perdite di dati causate da possibili errori degli amministratori It aumentano i rischi alla sicurezza dei dati






[section_title title=Parte 1]

E’ stato più volte sottolineato come per proteggere in maniera adeguata un’azienda non è solo necessario restare al passo con le soluzioni tecnologiche più avanzate e implementare delle corrette strategie, ma bisogna anche intervenire sulla formazione del personale per aumentare la sua consapevolezza e portarlo ad agire in maniera più responsabile. Ciò nonostante gli errori umani sono sempre dietro l’angolo e Kroll Ontrack, in una recente indagine, evidenzia come proprio gli errori degli amministratori It aumentano i rischi alla sicurezza delle informazioni.

“La complessità insita nella gestione odierna degli ambienti It combinata con la crescente quantità di dati che fluisce attraverso le reti aziendali richiedono un’amministrazione IT scrupolosa e politiche efficaci di data management – ha detto Todd Johnson, Vice President of data and storage technologies di Kroll Ontrack -. Ciò nonostante, gli esseri umani non sono infallibili e una cancellazione accidentale o un backup non riuscito possono provocare inconsapevolmente la perdita di informazioni proprietarie o di clienti oppure l’impossibilità di accedere a prove importanti per diagnosticare un evento che riguarda la sicurezza”.

Per evitare questi errori è fondamentale capire prima quali sono perché solo conoscendo il nemico lo si può affrontare. Eccone qui di seguito un elenco:

– Non documentare ed eseguire le procedure It di backup e di retention stabilite.
– Problemi nel realizzare un backup efficace. Il test delle policy di backup, l’identificazione corretta dei dispositivi e la verifica dell’integrità dei backup sono fondamentali.
– Ritardo negli investimenti in infrastrutture o in sicurezza.
– La mancata osservanza nel mantenere politiche di sicurezza pertinenti e/o nel mantenere aggiornati i sistemi operativi e i controlli di sicurezza. Anche il più piccolo problema nella sicurezza It può portare a risultati devastanti, tra cui la perdita di dati e costi da sostenere. Gli amministratori devono sfruttare i privilegi che hanno in modo appropriato, garantire gli accessi solo agli utenti necessari e cambiare password quando un amministratore It lascia la società. Inoltre, è necessario aggiornare il sistema operativo con le patch di sicurezza e le protezioni contro i malware per poter far fronte a cyber-attacchi e agenti dannosi.
– Cancellazione dei dati ancora in uso.

Per leggere i consigli di Kroll Ontrack vai alla pagina seguente