Green Hills Software INTEGRITY Multivisor offre la prima soluzione di virtualizzazione sicura a 64 bit dedicata al settore embedded

14

Il nuovo supporto a 64 bit per le architetture ARM v8-A e Intel si basa su oltre dieci anni di esperienza nella realizzazione di sistemi di virtualizzazione in tempo reale sicuri e protetti per diversi settori di mercato






Green Hills Software, specialista nei sistemi operativi ad elevata garanzia di sicurezza, ha annunciato la disponibilità del sistema di virtualizzazione sicura INTEGRITY Multivisor per architetture ARM e Intel a 64 bit. Basato sul sistema operativo in tempo reale INTEGRITY, INTEGRITY Multivisor offre una piattaforma in tempo reale ad avvio rapido per combinare in modo sicuro i sistemi operativi commerciali, come Linux, QNX, Android e Windows, con programmi safety-critical e security-critical operanti su processori a 64 bit multicore di nuova generazione. I produttori di dispositivi elettronici avranno quindi la possibilità di combinare e mantenere separati componenti di sistema diversi su un’unica piattaforma di basso costo e dimensioni, sempre nel rispetto dei rigorosi parametri di sicurezza e di prestazioni in tempo reale richiesti dai diversi settori applicativi.

Perché la virtualizzazione dei dispositivi embedded?

La soluzione di virtualizzazione sicura, deterministica e ad alte prestazioni di Green Hills Software offre nuove e potenti funzionalità ai progettisti di sistemi embedded, che siano progettati per gli abitacoli delle autovetture, per dispositivi medicali, di elettronica industriale, per computer avionici di missione o dispositivi mobili a doppio profilo (dual-persona) utilizzati in applicazioni con dati sensibili. Per oltre 10 anni, i costruttori di sistemi elettronici hanno continuato a utilizzare con successo la tecnica di virtualizzazione offerta da INTEGRITY Multivisor sui processori a 32 bit. Oggi possono fare lo stesso sfruttando le nuove architetture a 64 bit.

Con la nuova soluzione è possibile eseguire simultaneamente uno o più sistemi operativi guest a 32 o 64 bit come Linux, QNX, Android o Windows, con freedom-from-interference garantita, periferiche condivise e prestazioni quasi native.
Si sono inoltre ridotte dimensioni, peso, complessità e costo della piattaforma hardware, consolidando diversi processori multifunzione e i relativi cablaggi e periferiche a bordo di un’unica piattaforma di elaborazione, pur mantenendo una separazione sicura e un’allocazione precisa delle risorse di elaborazione ai task software più importanti.

“Le architetture ARM e Intel a 64 bit offrono un’interessante piattaforma di calcolo per i dispositivi di nuova generazione definiti a livello software su una varietà di mercati embedded – afferma Dan Mender, Vice President of Business Development di Green Hills Software -. INTEGRITY Multivisor offre una soluzione collaudata e verificata sul campo con un mix configurabile di ecosistemi, combinati in modo sicuro con servizi in tempo reale safety-critical e security-critical: ciò fornisce alla nostra clientela dei risparmi significativi in termini di costi e di time-to-market.”