Climaveneta alla conquista dell’Australia

62

E’ fornitore del Data Center Provider australiano dell’anno per la climatizzazione delle sue strutture Fyshwick1 e Hume1






Climaveneta è stata scelta da Canberra Data Centres (CDC) per il raffreddamento del suo data center.

CDC è nata nel 2007 con l’obiettivo di diventare un partner affidabile nella fornitura di servizi di data center e a dicembre 2015 è stato nominato Data Center Provider australiano dell’anno da Frost & Sullivan.

Questione di raffreddamento

Proprio lo scorso anno Climaveneta ha fornito alla società due FX-FC-NG-SL 5204, due ERACS2-Q 1162 SL CA, ed un FX-FC-NG-SL 5402 per raffreddare il data center di CDC Fyshwick1, a Canberra. La struttura, inaugurata lo scorso maggio, ha una superficie di 5000m2 e una potenza assorbita dai dispositivi IT di 13,5 MW. E’ stata costruita per rispondere alle mutate esigenze del governo australiano e dei clienti della società Dimension Data, in materia di cloud computing.

Climaveneta è stata scelta da CDC anche come fornitore del nuovo data center Hume1, sempre a Canberra. La struttura vanta una superficie di 1500m2 ed una potenza assorbita dai server di 4,5 MW. Qui Climaveneta ha fornito due pompe di calore polivalenti ERACS2-Q/SL-CA/S 1062 e due chiller condensati ad aria con free cooling, che stanno per essere installati proprio in questi giorni.