Smart data… e le minacce avanzate sono ko

755

La piattaforma NETSCOUT ISNG si integra con Arbor Network Spectrum






NETSCOUT SYSTEMS, fornitore di business assurance, una miscela di service assurance, sicurezza informatica e soluzioni di business intelligence, ha integrato ISNG, la piattaforma informatica real-time e di nuova generazione dell’azienda, e la soluzione di analisi per le minacce di rete Arbor Networks Spectrum.

Grazie a questa soluzione, la tecnologia brevettata di NETSCOUT per gli smart data sarà in grado di garantire il rilevamento avanzato delle minacce, assicurando così visibilità pervasiva a tutta l’azienda. Sfruttando una fonte di dati condivisi comune, si promuove inoltre una facile collaborazione tra i team che si occupano della sicurezza e quelli dedicati della rete. Ne derivano tempi ridotti per il rilevamento e l’analisi di minacce avanzate. Per la prima volta i team di sicurezza e di rete possono accedere al traffico di rete in tempo reale ma anche alla relativa cronologia da un’unica dashboard, da cui ottengono gli smart data necessari per rapide operazioni di rilevamento e analisi delle minacce avanzate che si celano in rete.

“L’approccio di NETSCOUT favorisce una maggiore collaborazione tra i team di rete e di sicurezza, facendo in modo che i principali dati di rete siano accessibili e sfruttabili – ha spiegato Jon Oltsik, Senior Principal Analyst di Enterprise Strategy Group (ESG) -. L’azienda si avvale della diffusa strumentazione delle reti aziendali per garantire la visibilità end-to-end tra utenti, applicazioni, protocolli e dati di rete. Insieme alla soluzione di analisi della sicurezza e di intelligence integrata per le minacce Arbor Networks Spectrum, NETSCOUT è un alleato prezioso per l’organizzazione e l’automazione dei principali workflow di rete e sicurezza, aiutando i clienti a rilevare e analizzare le minacce più rapidamente rispetto agli approcci tradizionali”.

Da oggi i clienti di NETSCOUT possono sfruttare l’unione di Arbor Networks Spectrum e ISNG per:

•          Fare leva sulle infrastrutture comuni per l’erogazione dei servizi negli ambienti cloud, virtuali e fisici, offrendo ai team della sicurezza visibilità pervasiva su utenti, applicazioni, protocolli e dati del flusso di rete.

•          Mettere a disposizione dei team della sicurezza un’intelligence superiore basata sui dati ad alta risoluzione provenienti dalle reti avvalendosi di dispositivi di raccolta ISNG, condivisi o dedicati.

•          Trarre vantaggio dagli smart data provenienti dalla soluzione combinata al fine di evidenziare e ricavare le principali attività di potenziale minaccia in rete, riducendo le tempistiche medie per la risoluzione delle minacce per la sicurezza più critiche.