Da CA soluzioni DevOps per un approccio Modern Software Factory

691

La sempre più convinta adozione del metodo di sviluppo software ha convinto CA ad annunciare una serie di novità per il suo portafoglio DevOps

Per uno sviluppo software più rapido e intelligente, e in grado di migliorare la customer experience, CA Technologies ha annunciato una serie di novità nel portafoglio di soluzioni DevOps.
Nello specifico, le nuove versioni di CA Continuous Delivery e CA Digital Experience Monitoring riducono i tempi, automatizzano le attività, migliorano il testing e offrono una visibilità eccezionale sull’esperienza digitale.

Pratiche DevOps durante l’intero ciclo di vita di sviluppo software
Così facendo, CA propone una delle offerte più complete di soluzioni per aiutare le aziende a rilasciare applicazioni di qualità sempre più elevata a minor costo, aprendo nuovi scenari che permetteranno di creare una customer experience eccellente.

In tal senso, CA ha presentato alcune nuove soluzioni di continuous testing e monitoraggio basate sulle tecnologie open source e SaaS in grado di velocizzare e migliorare l’efficienza del testing. Diventa così possibile per i team di sviluppo individuare una percentuale maggiore di difetti prima che arrivino in produzione. Ad esempio, CA BlazeMeter API Test, soluzione SaaS “leggera” per il testing delle API, offre agli sviluppatori la possibilità di autogenerare ed eseguire centinaia di tipi di test contemporaneamente.

Funzioni di monitoraggio per esperienze straordinarie
A sua volta, CA Digital Experience Insights, nuova soluzione SaaS per il monitoraggio e l’analisi dell’esperienza digitale, fornisce agli sviluppatori e agli operativi IT una vista olistica dell’esperienza dell’utente, delle prestazioni dell’applicazione e della gestione dell’infrastruttura.

Esperienza digitale migliorata tra il 50 e il 75%
A differenza dei tool di monitoraggio tradizionali, il set di servizi integrati fornito da CA Digital Experience Insights utilizza tecniche avanzate di acquisizione dei dati, predictive analytics e machine learning, offrendo così la massima visibilità sulle applicazioni e sull’infrastruttura, insight correlati su più livelli e una risoluzione guidata ai problemi. Ciò consente un miglioramento dell’esperienza digitale superiore tra il 50 e il 75%.