Viaggio nei big data: i numeri che ci migliorano la vita

I Big Data raccontati da Sap al centro della tappa romana del progetto Knowledge di Nuvolaverde, che promuove la cultura dell’innovazione tra gli studenti

Viaggio nei big data: i numeri che ci migliorano la vita”: questo il tema dell’incontro che Sap dedicherà domani ai ragazzi delle scuole superiori in occasione della tappa su Roma di Knowledge, il progetto itinerante di Nuvolaverde. Un vero e proprio viaggio all’interno dell’innovazione che, dal palcoscenico del Museo nazionale delle arti del XXI secolo, porterà gli studenti romani alla scoperta di un mondo fatto di numeri e dati che, se colti e analizzati in modo efficace, possono semplificare e migliorare la vita quotidiana delle persone.
“Abbiamo aderito con entusiasmo a quest’iniziativa, che nei suoi obiettivi rispecchia perfettamente l’impegno di Sap nei confronti delle nuove generazioni – ha dichiarato Carla Masperi, Innovation Sales Director di Sap Italia –. Crediamo che sia fondamentale avviare con i giovani professionisti di domani un percorso di apprendimento e di confronto sui temi del digitale e dell’innovazione, che permeano ormai la nostra vita in tutti i suoi aspetti. E le imprese, specialmente quelle operanti nel settore Ict, in questo possono fare tanto, mettendo a disposizione le proprie competenze e il proprio bagaglio di conoscenze ed esperienze”.

È in questo contesto che Sap parlerà di Big Data, fenomeno che ormai non può più passare inosservato: il volume di dati prodotti dai social network, dai sensori intelligenti, dal continuo e costante processo di digitalizzazione delle informazioni ha raggiunto livelli enormi e cresce tuttora in modo esponenziale.
L’incontro prevede, quindi, un’immersione nel mondo dei Big Data – cosa sono, da dove nascono, quali impatti hanno sulle nostre vite. Verranno mostrate molteplici applicazioni per dare un senso tangibile di come i Big Data realmente fanno parte del nostro quotidiano e del nostro ruolo, sia in qualità di generatori di dati – attraverso l’uso dei social media, il caricamento di immagini e video, ecc. – sia come usufruitori. Si parlerà, ad esempio, di quanti dati vengono prodotti ogni giorno da un aereo dal momento del decollo a quello dell’atterraggio; di quante informazioni un campionato di basket produce e di come è possibile sfruttarle in modo intelligente; dell’uso dell’analisi predittiva nei video-giochi o di come un’esperienza di acquisto di cosmetici possa essere radicalmente trasformata grazie all’utilizzo avanzato dei Big Data.

Il tour di Knowledge – nelle varie tappe da Cosenza, a Napoli, Roma e poi al nord fino all’incontro di fine anno – enfatizza l’uso del digitale come strumento primario di condivisione della conoscenza e relazione tra digitalizzazione società, sviluppo sostenibile e opportunità di lavoro e impresa. Knowledge lancia un progetto sperimentale per una Rete Scuola dedicata all’educazione dello Knowmanager”, ha spiegato Enzo Argante, presidente di Nuvolaverde.