Il grossista di gas naturale ha concluso un accordo per la fornitura della suite Xdm in modalità Application Service Provider per gestire i processi di business più rilevanti per l’operatività dell’azienda

gas naturale

2B Energia, uno dei più importanti nuovi player nel campo del trading all’ingrosso di gas naturale, ha concluso un accordo di fornitura della durata di cinque anni in modalità Asp (Application Service Provider) con Energeya – società italiana con forte presenza sui mercati internazionali – per la suite Xdm.
Energeya sta conducendo un progetto di configurazione e personalizzazione della piattaforma e dei moduli scelti dal cliente, inizialmente quelli di gestione del rischio, che andrà in linea nel settembre di quest’anno.

2B Energia, con sede a Milano, è attiva dal 2004 come grossista di gas naturale, ed è controllata pariteticamente da Vivigas (Gruppo Erogasmet) ed E-gas, quest’ultima una joint venture tra Acea Pinerolese Energia ed Egea Commerciale. La società tratta annualmente circa 850 milioni di metri cubi di gas, che vengono forniti ai suoi azionisti per la vendita ai clienti finali.

Per operare sui mercati dell’energia, complessi e regolati da normative differenti e in continua evoluzione, gli operatori si affidano a sistemi informatici per la gestione del trading e dei rischi associati (Etrm, Energy Trading and Risk Management) estremamente sofisticati, funzionanti in tempo reale e in grado di fornire funzionalità di supporto alle decisioni e di gestione automatica delle registrazioni e operazioni derivanti dalla conclusione di un contratto sul mercato, da quelle legate al ‘settlement’ a quelle di ‘compliance’ alle normative.

Il contratto con 2B Energia – commenta Alessandra Todde, Ceo di Energeya – rappresenta per noi la conferma dell’attrattività del nostro approccio modulare ed aperto alle soluzioni Etrm. Il cliente infatti ha iniziato ad automatizzare i propri processi di gestione del rischio, ma il contratto prevede già la possibilità di estendere la fornitura ai moduli di ottimizzazione e compliance, quest’ultimo particolarmente richiesto su mercato in seguito all’entrata in vigore delle nuove regole Emir/Remit a livello europeo”