Qts 4.1, il sistema operativo per Nas intelligente e modulare

Il nuovo sistema operativo presentato da Qnap Systems introduce numerosi miglioramenti come il supporto a Samba v4

Qnap Systems ha presentato il rivoluzionario Qts 4.1, il nuovo sistema operativo che sta alla base di tutti i sistemi Turbo Nas. Evoluzione del precedente Qts 4.0, la nuova release 4.1 aggiunge ulteriori funzioni per migliorare l’esperienza di intrattenimento e produttività per utenti home & business.
“Il sistema operativo Qts 4.1 offre una vasta gamma di applicativi che semplificano l’utilizzo e la gestione dei Turbo Nas – ha dichiarato Tony Lu, Product Manager di Qnap –. Alle applicazioni dedicate per l’ambito multimediale, la gestione ed il backup dei dati, si aggiungono le nuove Notes Station e Signage Station. Il Qts 4.1 offre agli utenti home tutto quello di cui hanno bisogno in modo semplice ed intuitivo”.

Alla semplicità del sistema operativo si affiancano le applicazioni per il mondo mobile per dispositivi Android & iOS, che permettono agli utenti di monitorare, sincronizzare, condividere e riprodurre in streaming i file archiviati all’interno dei Turbo Nas, dove e quando vogliono. Inoltre, grazie all’App Center, è possibile espandere ulteriormente le già numerose funzionalità presenti e viene data agli sviluppatori la possibilità di pubblicare le proprie applicazioni con un ambiente di sviluppo aperto.

Anche le aziende ed i professionisti troveranno nuovi strumenti per incrementare la produttività. Qts 4.1 introduce numerosi miglioramenti come il supporto a Samba v4 che permette ai Turbo Nas di operare come controller di dominio per sistemi Windows, la Replica Remota in Tempo Reale che permette una sincronizzazione bi-direzionale tra due unità Turbo Nas con supporto Ftp rooth-path, una versione migliorata di NetBak Replicator per il backup in ambienti Windows, il Plug-in v1.3 di vShpere per gestire in remoto i datastore VMware, un sistema di scansione anti-virus McAfee e Hyper-V thin provisioning automatic space reclamation. E’ stato inoltre potenziato il comparto dedicato alla virtualizzazione con la nuova Virtualization Station, che permette di eseguire macchine virtuali multiple direttamente all’interno dei sistemi Turbo Nas.