Riverbed

Riverbed Technology ha introdotto Riverbed SteelCentral AppInternals 9.0 (in precedenza Opnet AppInternals Xpert), la soluzione che consente ai team It di isolare i problemi più velocemente, ottenere maggiore visibilità della user experience e ottimizzare la gestione delle applicazioni, in modo tale che ogni problema legato alle loro performance possa essere analizzato, diagnosticato e risolto rapidamente prima che gli utenti se ne rendano conto.
AppInternals fa parte di Riverbed SteelCentral, la suite di gestione e controllo delle performance che include soluzioni riconosciute “Leader” da Gartner nei magic quadrant per l’Application Performance Monitoring (2013) e per il Network Performance Monitoring e Diagnostics (2014).

Il nuovo AppInternals 9.0 include il monitoraggio della user experience e delle performance relative ad ogni singola transazione delle applicazioni mobili native per tutti i dispositivi iOS e Android; offre inoltre funzionalità di HDAnalytics e diagnostics in grado di fornire dati sulle performance secondo-per-secondo in modo tale che i team It possano individuare e risolvere i problemi direttamente dalle dashboard web-based di SteelCentral.

Gestire efficacemente le performance applicative negli ambienti di oggi, complessi e multi-tier, richiede una visione integrata che permetta ai team operativi e di business di avere una visibilità complessiva su come le applicazioni stanno performando – ha spiegato Albert Zammar, Country Manager di Riverbed Italia –. Inoltre, per i team operativi, di sviluppo e Qa delle applicazioni è necessario avere visibilità immediata dei problemi prestazionali prima che accadano, in modo tale da porre rimedio prima che le performance inizino a subirne l’influenza. Le nostre uniche capacità HDAnalytics incluse in AppInternals 9.0 semplificano e accelerano la gestione delle performance in modo tale che i problemi vengano risolti prima che abbiano un impatto sugli utenti”.