Le autorità statunitensi hanno segnalato un’intrusione non autorizzata nel sito Healthcare.gov, avvenuta lo scorso luglio. I dati sensibili dei cittadini pare non siano stati sottratti

Healthcare

Il Departement of Health and Human Services ha individuato un’intrusione non autorizzata avvenuta lo scorso luglio nei sistemi informativi del sito per le assicurazioni sanitarie Healthcare.gov. Stando ai risultati emersi dalle indagini effettuate dal Departement of Homeland Security, che ha potuto contare sull’appoggio di Fbi e Nsa, pare non siano stati sottratti i dati sensibili dei circa 5,4 milioni di cittadini che hanno utilizzato il servizio.

La violazione sembra sia stata il frutto di un attacco generico, attraverso il quale l’autore dell’attacco hacker avrebbe caricato un malware sui sistemi informativi del sito allo scopo di poter utilizzare i server di Healthcare.gov in un eventuale attacco DDoS. Le indagini sull’origine dell’attacco pare riconducano a indirizzi Ip al di fuori degli Stati Uniti.