NetApp presenta l’object storage software-defined per il cloud ibrido

StorageGrid Webscale aiuta le organizzazioni a sfruttare il cloud ibrido per gestire enormi set di dati con costi ridotti e in sicurezza

NetApp ha rilasciato StorageGrid Webscale, il software per object storage che aiuta le organizzazioni a sfruttare il cloud ibrido per gestire enormi set di dati con costi ridotti e in sicurezza.
La nuova release aggiunge l’integrazione perfetta delle applicazioni cloud con supporto S3 e consente alle organizzazioni It di memorizzare fino a cento miliardi di oggetti in un singolo container elastico che può essere distribuito nei data center in tutto il mondo.

L’object storage affronta le sfide associate all’archiviazione di dati non strutturati all’interno di cloud storage, grandi archivi, repository multimediali e data store Web. StorageGrid Webscale è la piattaforma sulla quale si basa l’approccio di NetApp all’object storage. Il software permette di affrontare numerosi casi d’utilizzo, gestendo il posizionamento dei dati in base a requisiti di costo, compliance, disponibilità e performance.

“Oggi le imprese riscontrano un’elevata crescita dei dati non strutturati. NetApp aiuta queste imprese a ottenere il massimo dagli investimenti It strategici con gestione dei dati e storage che forniscano la velocità, la sicurezza e la scalabilità necessarie
– ha spiegato Dan Neault, Senior Vice President, Data Center Solutions Group, NetApp –. Sfruttando dieci anni di esperienza nell’object storage di livello enterprise, StorageGrid Webscale fornisce una base per gli archivi di oggetti software-defined distribuiti globalmente con policy che permettono all’It di controllare il posizionamento e la protezione dei dati in tutto il mondo”.

NetApp StorageGrid Webscale viene eseguito su un’infrastruttura server virtualizzata con i sistemi per lo storage dei dati NetApp E-Series o storage array di terze parti, fornendo la base storage.
Le funzionalità brevettate del software comprendono un motore con policy intelligenti che determina le caratteristiche di conservazione e il posizionamento fisico dei dati per soddisfare i requisiti del business.