Secondo Emerson Network Power sono sei le domande fondamentali che i manager dei datacenter devono porsi al momento di implementare una soluzione Dcim (Datacentre infrastructure management). E queste le risposte.

Quali sono le risorse infrastrutturali critiche del mio datacenter e quali le loro rispettive interdipendenze in fatto di missione? Un repository di inventario può dare al manager un “controllo della realtà” delle risorse preziose di oggi, così come il contesto del piano del datacenter per il futuro. Questo esame in prospettiva offre una visione continua delle risorse critiche orientata al business che consente un migliore ritorno degli investimenti (Roi) sugli asset, liberando al contempo risorse di bilancio del datacenter da destinare ad altre priorità urgenti, che è tra le principali preoccupazioni dei manager.

Se il mio management me lo chiedesse, riuscirei a recuperare in tempi rapidi un rapporto completo di monitoraggio e analisi di tutti gli asset del mio dc e questo rapporto individuerebbe i colli di bottiglia?
Una soluzione Dcim per essere efficiente dovrebbe monitorare tutti gli attributi di spazio, potenza e raffreddamento nell’ambiente del dc. Per evitare un guasto operativo dovuto all’ambiente, la soluzione deve fornire rapporti che consentano al manager del dc di adottare azioni proattive. Il manager dovrebbe avere la capacità, se lo richiede, di stilare un rapporto sulle condizioni del datacenter.

Il mio datacenter è in grado di gestire in modo flessibile i carichi di lavoro quotidiani, rispondendo al contempo alle esigenze on-demand della mia azienda man mano che emergono?
La soluzione Dcim dovrebbe fornire il flusso di lavoro del processo in grado di assicurare:
Lo sviluppo dello scenario – la capacità di plasmare le modifiche prima che entrino in produzione,
Processi nidificati che elenchino le fasi da completare prima dell’approvazione di un’azione,
Una misura per gli accordi sul livello del servizio (Service level agreement), che rappresentano una metrica standard o personalizzata per la valutazione del successo, e
La capacità di sfruttare la capacità di spazio, potenza e raffreddamento sottoutilizzata. Questa funzione dovrebbe consigliare la posizione ottimale per i dispositivi, sulla base dei loro requisiti peculiari e del carico/della capacità infrastrutturale esistente.

Questa soluzione Dcim offre l’analisi tendenziale e le informazioni di cui il mio team ha bisogno per stilare un piano articolato per la gestione della capacità? Per ottenere il controllo dell’utilizzo attuale e futuro delle risorse del dc, le soluzioni Dcim dovrebbero fornire ai manager una visione delle:
Pipeline dei progetti – quali sono i progetti nelle varie fasi di approvazione e quale sarà l’impatto sull’infrastruttura, e
Le tendenze relative all’utilizzo attuale e previsto (curve basate sull’utilizzo storico). Ad esempio, la gestione dei dc dovrebbe poter indicare quando si esaurirà la capacità o il raffreddamento, in base alle tendenze di utilizzo.

Quali sono gli strumenti di pianificazione e di executive summary, intuitivi e basati sul Web, previsti dalla soluzione?
Le soluzioni Dcim devono fornire dashboard e standard analitici basati su Web inclusi nel prodotto. L’automazione della raccolta delle informazioni operative e dei rapporti tramite un dashboard completo basato su Web consente un executive summary che diverrà una fonte unica di “verità” per Dcim e la pianificazione. 

La soluzione Dcim sarà allineata con i servizi It e aziendali? 
Allineare il servizio It per rispondere agli obiettivi e alle esigenze aziendali è di fondamentale importanza. Qualsiasi soluzione Dcim deve consentire al management di un dc di allineare i rispettivi consumi delle risorse con le strategie Itsm, Itil e Bsm correnti.