La società individua 8 tendenze che stanno cambiano il panorama di questi settori. Filippo Monticelli, Country Manager di Fortinet Italia, ne parla con noi

filippo-monticelli-fortinet

[section_title title=Quali gli sviluppi futuri e le tecnologie da tenere sotto controllo?]

A cura di Filippo Monticelli, Country Manager Fortinet Italia

I settori networking e sicurezza sono in rapida evoluzione. Di seguito le considerazioni di Fortinet sugli sviluppi e sulle tecnologie più importanti da tenere sotto controllo nel 2015.

1. Le violazioni della sicurezza sono più difficili da contrastare
Le violazioni della sicurezza e la perdita di dati continueranno a creare problemi alle aziende di qualsiasi dimensione. La timeline delle minacce nel corso degli ultimi 10-15 anni mostra che quelle nuove tendono ad essere fronteggiate rapidamente da un nuovo sistema di difesa. La minaccia quindi si evolve e si rende necessario un nuovo sistema di difesa. Questo ha portato a una miriade di appliance di sicurezza, agenti software e sistemi di gestione disparati che in molti casi non sono in grado di comunicare tra loro. Quando gli hacker apportano modifiche al ciclo di vita delle minacce, ad esempio tramite la creazione di APT (Advanced Persistent Threat), diventa molto difficile mantenere il passo. Le architetture di sicurezza di nuova generazione integreranno sistemi di sicurezza discreti in una piattaforma in grado di mettere in correlazione gli elementi del ciclo di vita delle minacce e di interrompere la catena dell’infezione in vari punti.

2. Le tecnologie cloud si stanno finalmente radicando
Tutte le tipologie di cloud si stanno diffondendo come parte essenziale dell’infrastruttura aziendale. Il software as a Service (SaaS) ha raggiunto un punto di svolta, con la maggior parte delle organizzazioni che considera affidabili le capacità di sicurezza di un provider. L’Infrastructure as a Service (IaaS) è ancora incentrata sulle applicazioni Web per elasticità e ridondanza. Cloud Bursting, cloud ibridi e cloud personali comporteranno una più ampia condivisione di servizi distribuiti, gestione e sicurezza.

3. Diversità per app mobile e gestione
A differenza del mercato dei PC, il mercato dei dispositivi mobili (telefoni e tablet) non sarà dominato da Microsoft, ma ci saranno almeno due o tre piattaforme a livello globale. Questa diversità nel settore mobile significherà che i sistemi di gestione dovranno essere più flessibili e aperti. Prestazioni JavaScript migliorate inizieranno a promuovere HTML5 e il browser come principale ambiente di sviluppo applicativo per l’ambiente enterprise. Questo porterà ad applicazioni più ricche e a una maggiore concentrazione sulla loro usability, anziché ad applicazioni più estese e laboriose.

4. L’infrastruttura modulare software-defined diventa la norma
Il control layerviene separato e centralizzato per molte parti diverse dell’infrastruttura. Il Focus iniziale riguarda maggiormente il data center con virtualizzazione, Software Defined Networking (SDN), Software Defined Storage (SDS) e infrastrutture di switching standalone. L’effetto che ne deriva è un consumo delle API molto più elevato. In un mondo in cui l’infrastruttura viene sezionata e segmentata, le API stesse sono molto importanti, ma costituiscono anche un potenziale punto debole della sicurezza di rete.

Per proseguire la lettura vai alla pagina seguente.