Huawei rilancia sul mercato italiano. Dopo il varo dell’area enterprise e l’annuncio della sponsorizzazione per la Supercoppa Italiana di calcio, che vedrà sfidarsi Milan e Inter il 6 agosto allo Stadio Nazionale di Pechino, la società cinese in piena espansione si allarga anche ai servizi.

Secondo le stime il mercato dei servizi è destinato a crescere di oltre sei miliardi di euro entro il 2015. Inoltre, Il settore delle telecomunicazioni raggiungerà i 2,2 miliardi di euro, con una aumentata propensione da parte degli operatori all’esternalizzazione, mentre i restanti 4 miliardi di euro sono relativi al mercato Enterprise, per larga parte composto da servizi per le infrastrutture Ict.

Per questo la società ha deciso di cogliere questa opportunità offrendo consulenza, gestione dei servizi e delle soluzioni di rete e assistenza post-vendita.

Al momento sono circa 250 gli addetti del Services, una cinquantina dei quali dedicati all’area Enteprise. Rapporti di partnership sono già stati avviati con i carrier della Penisola come Telecom, Wind, Fastweb, Vodafone e Linkem che utilizano il portfolio di Huawei Service che include Network integration services (mobile/fixed integration solutions, datacenter integration solutions and site service solutions), Assurance & managed services (Managed services solutions, experience enhancement service solutions, network assurance service solutions), Learning Services (Knowledge transfer solutions, Huawei certifications solutions, Competency consulting solutions).

Quella dei managed services è l’attività più in crescita all’interno dell’area servizi. Come spiega Giancarlo Figini, project director della divisione, ‘siamo già presenti nell’area enteprise con le nostre soluzioni di teleprsence e con gli apparati di networking. Ma vogliamo approfittare della volontà di concentrarsi sul core business da parte degli operatori di Tlc che si appoggiano quindi a noi per I servizi, allargandoci anche al mercato delle grandi aziende‘.

Huawei ha iniziato la sua attività in Europa nel settore servizi nel 2001, concentrandosi sulle soluzioni a destinate agli operatori europei di telecomunicazioni. La divisione Huawei Service si avvale di una presenza capillare in Europa, con 12 filiali, 2671 dipendenti e oltre 12.000 tecnici. La Business unit service infine dispone di 9 centri di formazione multilingua, presenti nei principali Paesi Europei.