Con i budget costantemente sotto pressione, i Cio devono diventare maggiormente responsabili e ripensare l’ambiente e l’organizzazione dell’It in maniera più agile, semplice ed efficiente. Ciò perché i problemi da risolvere sono sempre più complessi e urgenti: ad esempio, la crescita esplosiva in rete di smartphone, tablet pc e altri dispositivi mobile, la gestione delle strategie di backup in ambienti virtualizzati, e la grossa sfida di come amministrare la sicurezza nelle architetture cloud. Questi i temi caldi sintetizzati ieri da Enrique Salem, presidente e amministratore delegato di Symantec, durante il keynote all’evento Vision di Barcellona.

Un contesto in cui la società ha anche fatto nuovi annunci di prodotto. In primo piano quello di Symantec O3, una piattaforma di security pensata per proteggere tutte le infrastrutture e applicazioni cloud enterprise. Attualmente accessibile in versione beta e con una disponibilità generale prevista per il 2012, Symantec O3 fonde in una singola soluzione di sicurezza controllo degli accessi, protezione delle informazioni e controllo della compliance, permettendo agli utenti enterprise di estendere le policy interne di It security verso i servizi cloud privati e pubblici.

Altro tema centrale quello della proliferazione dei tablet in ambiente enterprise: secondo la State of Security Survey, un’indagine realizzata dalla società, le organizzazioni stanno affrontando nuove sfide tecniche derivanti da questo fenomeno, con un 47 per cento di intervistati che afferma come il mobile computing stia rendendo più difficile fornire la sicurezza online, e un 45 per cento che dice che la ‘consumerization’ dell’It è un problema.

Per consentire agli It manager di aprire le porte all’uso nella rete aziendale di dispositivi mobile di natura consumer come i tablet, Symantec ha annunciato una soluzione Dlp (Data loss prevention) finalizzata a monitorare e proteggere le informazioni sensibili su questa categoria di device. Data Loss Prevention for Tablet, spiega il vendor, aiuterà a risolvere uno dei problemi più urgenti che le organizzazioni di It security si trovano a fronteggiare, fornendo protezione ‘content-aware’ per questi nuovi popolari endpoint aziendali. Pensata per mantenere la produttività degli utenti e al contempo proteggere i dati riservati di un’organizzazione, Data Loss Prevention for Tablet ha una disponibilità inizialmente prevista per tablet iPad a partire dall’inizio del 2012.

 

Giorgio Fusari