Il Gruppo Banca IFIS è un gruppo bancario indipendente specializzato nella filiera del credito commerciale, del credito finanziario di difficile esigibilità e del credito fiscale operando attraverso quattro marchi.

In Banca IFIS sin dal 2006, col supporto della società Advnet, la virtualizzazione si è resa protagonista di un IT elastico, proattivo e affidabile. Oggi la banca conta circa 650 dipendenti e i server sono oltre 300. “Dal 2010 ad oggi abbiamo più che triplicato il numero dei server e senza la virtualizzazione offerta dai sistemi VMware sarebbe stato impossibile gestire una crescita così rapida dei sistemi informativi della banca” afferma Alessandro Wolf, Responsabile del Nucleo Reti e Sistemi di Banca IFIS.

A sua volta la virtualizzazione richiede però degli interventi di ottimizzazione, monitoraggio e system management per gestire con maggiore efficacia il parco virtualizzato, soprattutto in termini di previsione dell’andamento dell’utilizzo delle risorse. Da parte dei sistemi informativi la richiesta era per un’unica console di amministrazione che permettesse di gestire tutto il mondo virtualizzato per fare attività di monitoraggio, troubleshooting e capacity planning. E’ il 2013 quando tali requisiti vengono sottoposti al Partner Advnet che propone una soluzione recentemente rilasciata: la VMware vRealize Suite. Dopo le opportune valutazioni, la banca sceglie quindi di acquistare le licenze delle soluzione e dopo un periodo di prova dà l’avvio all’implementazione in produzione. Il progetto si esaurisce in pochi giorni e dopo un periodo di fine tuning vRealize gestisce tutta l’infrastruttura, con particolare attenzione alle 25 macchine virtuali più strategiche per la banca.

L’interfaccia grafica di vRealize offre una visibilità completa sul livello di utilizzo delle risorse virtuali all’interno del data center e ha consentito al personale IT di imparare a usare la soluzione senza la necessità di una formazione dedicata. “VMware vRealize è molto semplice da utilizzare”, spiega Wolf “Il sistema lavora su tre parametri: salute, rischio ed efficienza. La salute è legata all’insorgere di condizioni di sovraccarico, il rischio alla possibilità che insorgano problemi futuri, mentre l’efficienza evidenzia le opportunità di ottimizzazione in relazione alle risorse erogate (allocate in modo ottimale, con possibilità di ottimizzazione o in condizioni di “stress”). Questi tre valori possono essere visti a più livelli, quello complessivo, quello dei singoli ambienti o quello delle applicazioni, a cui vengono automaticamente correlate le corrispondenti macchine. Questa possibilità di segmentare e aggregare le informazioni sullo stato dei sistemi per ogni applicativo o servizio si è rivelata una caratteristica fondamentale per il business della banca”.

La soluzione offre quindi visibilità e controllo a chi deve gestire il data center, ma un elemento ancora più rilevante è rappresentato dalle capacità di VMware vRealize di evidenziare le tendenze rilevate nel consumo di CPU, memoria, storage dei sistemi virtualizzati, realizzando funzioni di manutenzione predittiva.