Dimension Data guida le aziende nella trasformazione

La passione e l’impegno della società per una rivoluzione tecnologica realmente possibile

Rendere più semplice la trasformazione dell’Ict aziendale e la gestione dell’operatività quotidiana delle aziende è la mission di Dimension Data, Ict Service e Solution Provider del Gruppo NTT, che mette a disposizione competenza tecnologica, servizi di delivery su scala globale e un approccio orientato al business per accelerare le ambizioni dei propri clienti.

“Siamo una realtà internazionale con soluzioni costruite a livello globale – spiega Devid Mapelli, Solutions Team Leader di Dimension Data Italia –, ma ogni singola Country le può poi personalizzare per soddisfare i bisogni e le esigenze specifiche dei suoi clienti”.

Un fatto molto importante quello di partire dalle richieste dei clienti, tanto che Dimension Data ne ha fatto il centro del suo business: la sua offerta dipende dalle loro esigenze perché solo partendo da queste “siamo convinti di poter portare le più corrette strategie sul mercato per abilitare le aziende in maniera effettiva, come abbiamo fatto ad esempio con il Workspace for Tomorrow, un ambiente lavorativo moderno che integri la tecnologia per supportare uno stile di lavoro flessibile”.

“Noi non abbiamo un prodotto o una soluzione da vendere, ma forniamo assessment e servizi sulle tecnologie già esistenti – afferma Paolo Paolo_Panzanini_Dimension Data ItaliaPanzanini, Country Manager di Dimension Data Italia -. La nostra mission è quella di portare ai clienti o servizi gestiti che permettano il management dell’esistente o la capacità progettuale di trasformare l’Ict andando a introdurre qualcosa di nuovo e rilevante per il business”.
La loro figura di riferimento è il CIO, che riesce a delegare la gestione dell’operatività quotidiana a Dimension Data, permettendo così alle imprese di introdurre nuove tecnologie che portino ad un’evoluzione verso il nuovo, possibilmente rilevante per il business.
“Grazie a noi – prosegue Panzanini – il CIO può avere più tempo e risorse per la trasformazione riuscendo così a soddisfare le richieste di innovazione del business, se non addirittura ad anticiparle”.

Il target dell’azienda è costituito ovviamente da aziende di fascia grande e media, anche se si sta cercando di avvicinarsi anche a realtà più piccole.
“I nostri clienti hanno apprezzato la nostra trasformazione da system integrator puro a provider di servizi e soluzioni – afferma ancora Panzanini -. Siamo ben posizionati nei servizi di converged communication, nei sistemi di middleware, nei comparti legati alla videocomunicazione, della mobility e del wifi, come ovviamente in ambito data center”.
Il lavoro, a questo punto, è quello di guadagnare nuovi clienti “perché quello che abbiamo da dire piace molto”.

Gli obiettivi quindi sono più che ambiziosi e la società per il 2015 punta a chiudere l’anno a quota 7 miliardi di dollari, la metà dell’obiettivo di NTT fuori dal Giappone tanto per capire di cosa stiamo parlando. Il tutto “grazie alle nostre persone, alla qualità del nostro portafoglio di servizi e soluzioni e grazie ai nostri processi” conclude Panzanini.