Amazon Machine Learning sbarca in Europa

Il servizio permetterà ai clienti europei di Amazon di disporre di latenze di predizione inferiori, grazie alla riduzione della distanza dalle loro applicazioni predittive

Un servizio che semplifica l’utilizzo della tecnologia di machine learning da parte degli sviluppatori è l’ultima novità firmata Amazon Web Services. Si tratta di Amazon Machine Learning, pensata per gli sviluppatori di qualsiasi livello per consentire loro di muoversi all’interno dei processi di creazione di modelli di machine learning attraverso tool visuali e procedure guidate, senza che sia necessario conoscere complessi algoritmi e tecnologie.

Amazon Machine Learning si contraddistingue per la sua scalabilità ed è in grado di generare miliardi di predizioni al giorno, oltre a poter offrire queste predizioni in tempo reale e con un elevato livello di throughput. In seguito a questa release, Amazon Machine Learning è disponibile nelle regioni AWS US East (Nord Virginia) e EU (Irlanda).

La disponibilità di Amazon Machine Learning nella regione EU permette ai clienti europei di Amazon di disporre di latenze di predizione inferiori, grazie alla riduzione della distanza dalle loro applicazioni predittive. Permette inoltre di rispondere alle esigenze delle organizzazioni che necessitano che i loro dati, così come tutte le loro analisi e predizioni, si trovino in Europa e non escano da questa regione. In più, gli utenti di Amazon Machine Learning possono ora accedere a risorse AWS come i bucket Amazon S3 e i cluster Amazon Redshift, localizzati nella regione EU di Dublino.

I clienti di Amazon Machine Learning possono quindi sfruttare questa tecnologia per svolgere una serie di compiti, come:
• Fraud Detection – Amazon Machine Learning semplifica la realizzazione di modelli predittivi che aiutano a identificare le transazioni di vendita potenzialmente fraudolente e a individuare le recensioni false o inappropriate.
• personalizzazione dei contenuti – Amazon Machine Learning può aiutare i siti web a offrire una customer experience maggiormente personalizzata, attraverso l’impiego di modelli di analisi predittiva per suggerire l’utilizzo di certi elementi o l’ottimizzazione del flusso del sito web sulla base delle azioni dei clienti precedenti.
• classificazione dei documenti – Amazon Machine Learning può aiutare a elaborare un testo non strutturato e a decidere le azioni da prendere in base al contenuto. Per esempio, Amazon Machine Learning potrebbe essere utilizzato per creare applicazioni che classificano le recensioni a seconda che queste siano positive, negative o neutre.
• predizione del livello di churn dei clienti – Amazon Machine Learning può aiutare a individuare i clienti a più elevato tasso di abbandono, permettendo di coinvolgerli più attivamente con promozioni o supporto da parte del servizio clienti.