Junaid Hussain era ritenuto responsabile dell’attacco ai danni del CentCom dello scorso mese di gennaio

hacker_isis_centcom

Il cyber Califfato perde uno dei suoi pezzi da novanta. E’ stato infatti ucciso in Siria Ragga Junaid Hussain, il jihadista britannico (di Birmingham) che il Pentagono ha ritenuto responsabile dell’attacco informatico ai danni del CentCom dello scorso mese di gennaio

Hussain aveva 21 anni e dopo che in Inghilterra era stato condannato come hacker era fuggito in terra siriana nel 2013.
L’intelligence britannica ritiene che il ragazzo abbia svolto un ruolo importante nel reclutamento online di molti combattenti della Jihad e anche nella creazione di network sulla rete per la propaganda dello Stato Islamico.