It e sanità, lo stato dell’arte

Ad aprile, la quarta edizione dell’e-Health Conference.
Protagonisti del convegno saranno l’informatizzazione sanitaria e i casi pratici più significativi

Negli ultimi anni la disparità tecnologica, che le strutture sanitarie pubbliche e private si trovano ad affrontare rispetto ad altri paesi, ha reso sempre più urgente la necessità di aumentare l’utilizzo di dispositivi informatici. A questo proposito, oggi l’evoluzione degli strumenti tecnologici consente alle infrastrutture di ottenere e veicolare informazioni qualitativamente più precise e aggiornate, grazie a una gestione nettamente superiore dei dati clinici.

 

In linea con queste considerazioni, da quattro anni e-Health Conference monitora i progressi dell’informatizzazione sanitaria coinvolgendo professionisti e tecnici per presentare le loro esperienze sul campo e condividerle pubblicamente con gli operatori del settore.

 

L’edizione 2012, che si svolgerà il 18 aprile presso l’Ata Hotel Villa Pamphili di Roma, si propone di analizzare da vicino l’evoluzione del processo di innovazione digitale, alla luce delle nuove normative e delle leggi vigenti, dell’Agenda digitale, della dematerializzazione dei processi documentali, della diffusione delle certificazioni elettroniche, delle carte sanitarie di servizi, della firma digitale e della sicurezza, avvalendosi di casi pratici d’eccellenza. Il cuore pulsante del seminario sarà costituito dalle presentazioni di avanzate best practice e dai corsi di approfondimento organizzati da Aiic (Associazione italiana ingegneri clinici).

 

Il convegno si rivolge principalmente a direttori sanitari, professionisti, istituzioni, operatori sanitari dei sistemi informativi, direzione del personale, organizzazione, uffici legali, security manager, aziende produttrici di hardware e software e consulenti che operano nella sanità elettronica pubblica e privata.