CSC pubblica la quarta edizione del Barometro CIO

Secondo la ricerca globale il fenomeno BYOD sta impattando le aziende di grandi dimensioni

Secondo la Quarta edizione del Barometro CIO, effettuata da CSC su scala globale e dedicata ai responsabili dei sistemi informativi, i dipendenti stanno sempre più prendendo il controllo dell’It. Infatti, ben il 45% dei dipendentii intervistati ha dichiarato di considerare l‘hardware e i software privati maggiormente utili rispetto alle applicazioni e agli strumenti forniti dall’azienda per cui lavora.

Stando ai risultati dello studio, il fenomeno della consumerizzazione sta avendo un impatto positivo sul morale dei lavoratori. Tale dato è confermato dalla quasi totalità degli impiegati interpellati(l’88%), i quali hanno infatti affermato che l’uso dei device personali aumenta la soddisfazione dei dipendenti sul lavoro. In contrasto la voce dei Director, dei quali il 72% ha infatti confermato che le aziende dimostrano ancora scetticismo di fronte a tale fenomeno. La preoccupazione è dovuta soprattutto all’aumento degli incidenti relativi alla sicurezza determinati dall’utilizzo dei device mobili.

Inoltre, il fenomeno dei Big Data sta erodendo le barriere dell’innovazione, spingendo le imprese a considerare l‘adozione del cloud.
La complessità delle informazioni sta determinando cambiamenti radicali nella definizione delle strategie di data management, facendo sì che i processi di acquisizione, archiviazione, ricerca, condivisione, analisi e visualizzazione dei dati debbano essere ridefiniti. Tale fenomeno è contestuale all’abbattimento dei costi di archiviazione ed elaborazione e al fatto che, per affrontare tale diluvio di informazioni digitali, le aziende stiano sempre più orientandosi al cloud.

Alcuni dei risultati più significativi della survey riguardano la scelta delle imprese di adottare soluzioni Cloud, decisione motivata dalla capacità del servizio di offrire un più ampio accesso alle informazioni. Altro fatto non trascurabile riguarda la possibilità di ridurre i costi.
Il 57% dei Mnager It ha poi dichiarato che l’attività chiave che stanno portando avanti per rendere l’IT più sostenibile riguarda la riduzione del consumo energetico; la seconda area d’attività è, invece, la sostituzione di PC e componenti IT
Il 43% degli intervistati sostiene che i progetti IT hanno rappresentato la voce di spesa più consistente dei budget aziendali dello scorso anno, con un incremento significativo rispetto a quanto registrato nell’anno precedente.