VMware annuncia l’introduzione di VMware vSphere

Con Operations Management e VMware vSphere Data Protection Advanced, la nuova offerta aiuta le aziende a sfruttare al meglio i propri ambienti virtualizzati con VMware vSphere

La nuova linea di prodotti vSphere combina la piattaforma di virtualizzazione leader con VMware vCenter Operations Management Suite. Inoltre, VMware ha introdotto una nuova versione di VMware vSphere Data Protection, la soluzione di back up e recovery lanciata come parte di VMware vSphere 5.1 nell’agosto 2012. Con queste novità, i clienti possono ridurre i costi Capex fino al 30%, ottimizzare la capacity, incrementare l’utilizzo fino al 40% e la consolidation ratio del 37%, migliorare la disponibilità delle applicazioni e le prestazioni, riducendo i downtime di più di un terzo e riducendo il tempo necessario per trovare e risolvere problemi fino al 26%, infine, ridurre la capacità di storage backup fino al 95% e il backup sul traffico di rete fino al 99%.

 

Sempre più, le aziende hanno scelto VMware vSphere come soluzione standard dei propri data center – ha dichiarato Mike Clayville, vice president, product marketing, cloud infrastructure di VMwarePer massimizzare il valore dei loro investimenti in VMware vSphere, i clienti richiedono soluzioni integrate e personalizzate per gestire in maniera più efficace, ottimizzare e proteggere i loro ambienti virtualizzati. Abbiamo reso conveniente per clienti nuovi ed esistenti di VMware vSphere incrementare le capacità chiave della infrastruttura virtuale con vCenter Operations Management Suite e VMware vSphere Data Protection Advanced’.

 

VMware vSphere con Operations Management migliora le performance, lo stato e l’utilizzo degli ambienti virtualizzati VMware vSphere con Operations Management mette insieme la piattaforma per la virtualizzazione per tutte le applicazioni con capacità analitiche per fornire dati sulle performance, il funzionamento e l’efficienza degli ambienti virtualizzati. I clienti possono quindi monitorare proattivamente e mantenere le performance adeguate e migliorare la disponibilità, ottimizzando l’ambiente virtuale attraverso una pianificazione integrata della capacità.

 

Sviluppata per ambienti VMware vSphere di medie dimensioni, VMware vSphere Data Protection Advanced offre una accresciuta scalabilità e nuove capacità di back up e recovery per applicazioni business critical, specificamente Microsoft Exchange e Microsoft SQL Server. Basata su EMC Avamar, VMware vSphere Data Protection offre anche pieno supporto di Changed Block Tracking e restore single-step, consentendo agli amministratori di gestire la loro infrastruttura virtual, compreso back up e recovery, da una singola console.

 

VMware ha scelto il software EMC Avamar come tecnologia per il lancio di VMware vSphere Data Protection – ha dichiarato Shane Jackson, vice president marketing, EMC Backup Recovery Systems divisionI clienti hanno adottato questa soluzione con entusiasmo e si aspettando che continueremo a far leva sulla partnership fra VMware e EMC per offrire capacità di back up e recovery per i clienti. L’introduzione di VMware vSphere Data Protection Advanced lo fa già incorporando le caratteristiche di EMC Avamar che possono estendere la value proposition per i clienti VMware. Come risultato, i clienti hanno a disposizione un percorso facile per una maggiore scalabilità e supporto aggiuntivo per applicazioni business critical che sono richieste in ambienti virtuali in crescita’.