Si informano molto e comprano un po’ di meno. Visto dal lato dei consumatori che utilizzano Internet l’osservatorio sull’ebusiness di eBit e Demoskopea giustifica il crescente impegno delle aziende per quanto riguarda la comunicazione in rete. Il 95%, infatti, raccoglie su Internet informazioni su prodotti e servizi, il 90% va a guardare i prezzi e l’89% confronta i prodotti.

Attività che vengono ripetute più volte nell’arco di un mese e che sono seguite dalla partecipazione a promozioni e concorsi (72%), iscriversi a newsletter (60%), cliccare su link pubblicitari (57%) e mandare mail ad aziende per chiedere informazioni o sporgere un reclamo (49%). Su Internet, però, c’è spazio anche per gli acquisti con il 60% del campione (che comprende solo utilizzatori di Internet) che dichiara di acquistare online.

Il comportamento di acquisto in rete prevede per molti la visita solo dei siti che offrono promozioni o sconti, perde peso il consiglio del negoziante anche se la rete viene utilizzata spesso per raccogliere informazioni per l’acquisto offline. Un buon 46% non rinuncia a farsi mandare i campioni omaggi scovati sul Web. Fra quel 63% di persone interessate ad avere un contatto con le aziende, l’87% utilizza molto volentieri la posta elettronica, ma sorprendentemente il 46% preferisce utilizzare la vecchia busta di carta con tanto di francobollo. I messaggi di testo raccolgono il 39% delle preferenze, il telefono il 29% e gli Mms arrivano al 25%.

Forti aspettative ci sono per le newsletter che servono per aggiornare su prodotti e servizi (86%), offrire vantaggi da utilizzare anche nei negozi tradizionali (86%), o sconti da utilizzare in rete (74%). Altri però si aspettano di essere invitati ad anteprime o presentazioni di prodotti (67%), vogliono sentirsi parte di un gruppo (54%), o ricevere una comunicazione personalizzata (52%).

Luigi Ferro