Un nuovo motore di data reporting per la gestione reti di Aerohive

L’azienda ha arricchito la sua piattaforma dati con servizi avanzati di reporting storico per l’accesso alla rete, la reportistica e la bonifica

Per le organizzazioni con reti altamente distribuite e risorse limitate Aerohive Networks ha messo a disposizione la sua architettura Elasticsearch Cloud per semplificare il troubleshooting e la reportistica storica grazie a un nuovo motore di data reporting che lavora sui dati degli ultimi 30 giorni e a una suite di strumenti rapidi e intuitivi per la ricerca dei dati.

Diventa così possibile il monitoraggio e l’individuazione dei malfunzionamenti in termini di tempo per una gestione semplificata delle reti grazie a nuovi servizi di data reporting resi possibili dal recente ampliamento della presenza cloud di Aerohive, in grado ora di servire un milione di dispositivi gestiti e oltre 10 milioni di client connessi all’interno di un singolo Regional Data Center (RDC). Gli RDC globali di Aerohive raccolgono e correlano i dati della piattaforma di gestione cloud Aerohive HiveManager NG per l’accesso unificato wireless e cablato alla rete.

NG_VA_troubleshootPer trattare i dati, HiveManager NG è stato attrezzato con un cursore temporale user friendly e una casella di ricerca istantanea predittiva per aiutare gli amministratori a determinare lo stato di utenti, dispositivi, applicazioni e rete su un periodo di 30 giorni. La capacità di conservare dati storici e i semplici strumenti per l’ordinamento dei dati offrono un modo semplice per conoscere come viene utilizzata la rete e identificare e intervenire su dispositivi, ambienti o utenti problematici da qualunque posizione in tempo reale o mediante un’istantanea dei consumi in un secondo tempo.