Private Cloud OVH per i Servizi top di Altravia

101 macchine virtuali e un servizio sviluppato da OVH su tecnologia VMware, garantiscono scalabilità del cloud in un’infrastruttura hardware dedicata

Per rispondere alla necessità di utilizzare una nuova infrastruttura di cloud privato sicura, affidabile e flessibile, sulla quale migrare tutti i propri servizi e ottenere prestazioni più elevate, Altravia ha scelto l’infrastruttura OVH.

Fondata a Roma nel 2003 come società informatica specializzata nello sviluppo di tecnologie open source a supporto della prima evoluzione tecnologica e della progressiva diffusione di Internet, oggi la società supporta aziende grandi e piccole a realtà di servizio collettivo nell’erogazione di servizi che variano dall’e-commerce alla consulenza.

Da qui l’esigenza di ricorrere alla flessibilità e affidabilità che caratterizzano l’infrastruttura di OVH sia per far fronte ai picchi di accesso dei siti gestiti, come nel caso di scadenze o di attività promozionali, ed evitare ogni interruzione di servizio che, in chiave ecommerce, porterebbe con sé un impatto negativo diretto in termini di fatturato.

OVH_VMwareIn tal senso, Altravia si avvale oggi di un’infrastruttura dedicata basata sul Private Cloud di OVH composta da 101 macchine virtuali. Le attività dell’azienda producono un flusso di traffico intenso e costante, con una quantità di dati generati pari a 9 TB. Il servizio, sviluppato da OVH su tecnologia VMware, garantisce la scalabilità del cloud in un’infrastruttura hardware dedicata al 100%.

Le macchine virtuali sono gestite internamente dal team Altravia, mentre la manutenzione e l’aggiornamento hardware sono a carico di OVH. L’azienda ha apprezzato immediatamente l’efficienza e la disponibilità dell’infrastruttura OVH e le elevate capacità di supporto e di problem solving garantite dal team tecnico, pronto a rispondere sempre in modo tempestivo alle loro richieste.

Poiché Altravia si occupa direttamente della gestione delle attività di ecommerce e delle relative anagrafiche dei clienti, anche le modalità di gestione dei dati personali hanno avuto un ruolo importante nella scelta. Ed è stata molto apprezzata la trasparenza garantita nel trattamento dei dati personali, anche in relazione all’applicazione del GDPR. OVH è stata infatti una delle aziende che ha contribuito alla creazione di CISPE (Cloud Infrastructure Services Providers in Europe), l'associazione che ha redatto un codice di condotta con lo scopo di promuovere la corretta applicazione del GDPR da parte dei provider di IaaS.

Da quando è iniziata la collaborazione con OVH, Altravia ha avuto la possibilità di focalizzarsi ulteriormente sulle proprie attività core, operando su un’infrastruttura agile e scalabile che garantisce sempre la massima disponibilità e continuità del servizio.

Le attività dell’azienda sono intense e in continua crescita – nel primo trimestre del 2018 le fatture gestite sono state circa 25.000 – per cui la flessibilità e rapidità garantite da OVH sono componenti fondamentali che consentiranno ad Altravia di incrementare le risorse presenti nel cloud in base alle future esigenze in modo semplice, veloce e in totale sicurezza.