Le Software Defined Network cambieranno il futuro della connettività?

Verizon, sponsor di una survey che punta alla conoscenza dei vantaggi della virtualizzazione delle reti, incoraggia a pensare fuori dagli schemi

A cura di Victoria Lonker, Executive Director, Business Products di Verizon Enterprise Solutions

La tecnologia Software-Defined Networking (SDN) si sta affermando come la tecnologia di cui non si può fare a meno nel 2018. Questo, nonostante il fatto che la sua utilità non stia tanto nella sua applicazione, quanto nella possibilità di cambiamento insita in questa soluzione.

I cambiamenti dovuti alla trasformazione digitale, la velocità della globalizzazione e le aspettative crescenti dei clienti spingono i modelli aziendali ad evolvere sempre più velocemente – e sottopongono ad uno stress ancora più elevato, invece, le reti legacy. L’SDN, con le sue funzionalità, che le consentono di orchestrare le reti in modo intelligente e di fornire alle applicazioni un accesso alle risorse di tipo on-demand e pay-as-you-go, è la chiave per la flessibilità di cui le aziende hanno bisogno per sopravvivere nel mondo del digitale.

Molte aziende si documentano su come accelerare il passaggio alle reti Software-Defined. E una survey su 165 responsabili IT di grandi organizzazioni globali, sponsorizzata da Verizon e condotta da Longitude – società del Financial Times, sottolinea alcuni dei motivi di questa impellente necessità.

Questa survey ha sottolineato che l’adozione della tecnologia SDN è ormai pienamente in corso. Infatti, il 15% delle aziende interpellate stanno esplorando queste tecnologie, oppure le hanno già adottate e, entro i prossimi due anni, questa percentuale crescerà ulteriormente, fino a raggiungere il 57%. In questo intervallo di tempo, il 12% di queste realtà conta di estendere l’SDN all’intera organizzazione. Tuttavia, il 31% delle aziende pensa invece che l’adozione dell’SDN procederà più lentamente, in un arco di tre o anche cinque anni. Da questo, si evince che le aziende che sono ancora ferme alla fase di valutazione dell’SDN rischiano di ritrovarsi faticosamente in ritardo nella corsa alla flessibilità del business, ancora prima che abbiano il tempo di intraprendere questo cammino.

SDN – la tecnologia che abilita il business

La tecnologia SDN molto spesso viene considerata la chiave per una trasformazione di rete efficace e  per lo sviluppo dell’azienda. E questo dato è corroborato anche dalle opinioni degli intervistati, che hanno messo in luce proprio il legame tra un solido sviluppo aziendale e l’adozione dell’SDN. Circa la metà (49%) ha sottolineato la necessità di funzionalità di rete scalabili; il 44% pensa che l’SDN conferirà all’azienda un vantaggio competitivo, con un concreto supporto nel cogliere le opportunità migliori; la stessa percentuale (44%) ha evidenziato la necessità di applicare questi servizi all’interno dell’azienda più velocemente. Altri vantaggi, che stimolano l’introduzione dell’SDN, sono una maggiore sicurezza di rete (nel 56% dei casi), il miglioramento delle performance delle applicazioni (50%) e la maggiore resilienza di rete (48%).

SDN – migliorare i risultati in azienda

Grazie all’SDN, le aziende possono contare su reti più sofisticate, senza però aumentarne la complessità, raggiungendo quindi una capacità più flessibile, maggiore facilità nell’applicazione dei software, e una maggiore efficienza nella gestione delle reti stesse.  In parole povere, questo consente alle organizzazioni di utilizzare la propria tecnologia per tenere il passo con i cambiamenti dell’ecosistema in cui si trovano, con la possibilità di essere più pronte verso i clienti e gli utenti, e anche nel cogliere nuove opportunità di business.

Gli intervistati hanno sottolineato che i risultati tangibili raggiunti dalle aziende sono una prova dell’utilità dell’adozione dell’SDN, dato che l’86% di loro è d’accordo, oppure fortemente d’accordo, sul fatto che l’SDN può velocizzare l’adozione di nuove applicazioni, servizi e infrastrutture.

 Aspetto ancora più importante, l’86% degli intervistati è d’accordo, o fortemente d’accordo, sul fatto che la maggiore flessibilità e la semplicità che derivano dall’utilizzo dell’SDN consentiranno loro di adottare una strategia più innovativa verso nuovi tipi di applicazione, servizi e modelli di business.

SDN – la base delle reti del futuro

Dato il potenziale impatto dell’SDN sulle aziende, è essenziale che le organizzazioni individuino, capiscano, e superino le barriere che si frappongono con l’adozione di queste tecnologie. Ma c’è una buona notizia: con il supporto giusto, l’introduzione di queste tecnologie probabilmente potrebbe essere meno difficoltosa, con rischi meno gravi di quanto si pensi.

Le aziende devono affiancarsi al più presto ad un network provider che rifletta le loro stesse priorità di business, associando a questo un forte orientamento al cliente. La leadership e l’innovazione sono essenziali quando si parla di gestione delle reti, dato il parallelismo tra l’applicazione dell’SDN e di altre tecnologie innovative.

Nonostante l’apertura verso le nuove tecnologie SDN potrebbe sembrare un salto nel buio, con l’attenzione necessaria, l’organizzazione e il network provider giusto al proprio fianco, questo salto sembrerà meno spaventoso.

Fonte: ‘Move fast, stay ahead’ – una survey sponsorizzata da Verizon e condotta da Longitude, una società del Financial Times