Se l’IT as a Service entra in uno studio legale internazionale

Simmons & Simmons ha scelto Orange Business Services per superare le complessità del cloud e le problematiche di governance

Lo studio legale internazionale Simmons & Simmons ha adottato una soluzione di private cloud di Orange Business Services per ottenere maggiore flessibilità aziendale e una migliorata protezione dei dati dei propri clienti.

Con sede principale nel Regno Unito, oltre 1.500 dipendenti e 22 uffici nei principali centri finanziari e di affari in Europa, Asia, Medio Oriente e Africa, Simmons & Simmons opera con severi requisiti di conformità normativa e di sicurezza dei dati.

Da qui l’esigenza di introdurre la soluzione Orange private cloud come parte del passaggio verso un modello «IT as a Service» a tutto vantaggio dei suoi clienti. Questa include una soluzione Orange di backup gestito che utilizza la piattaforma Veeam e che fornisce un sistema di backup unificato e la replicazione dei dati per applicazioni mission-critical e di disaster recovery a livello globale.

Simmons & Simmons si è dotata dunque di una soluzione, pronta anche per le sfide del futuro, per far fronte alle esigenze in rapida evoluzione del settore industriale e per ridurre l’onere della gestione dell'infrastruttura IT legacy.

Verso un futuro fatto di servizi gestiti
Nello specifico, Orange Business Services è stata scelta come fornitore per aiutare a superare le complessità del cloud e le problematiche di governance. La partnership rappresenta per Simmons & Simmons il primo passo verso i managed services, con successivi sviluppi già pianificati in altre aree chiave, quali le Unified Communications, per sostenere il cammino dello studio legale verso la trasformazione digitale.