Sony Ci si occupa del cloud al posto tuo

La storia di successo di ITN, che ha scelto 5 anni fa la Piattaforma Cloud Ci Media di Sony

La divisione creativa di ITN Productions, una piattaforma di produzione con sede a Londra che si occupa della creazione di contenuti creativi e commerciali per i settori corporate, adv, broadcast e digitale, è stata una delle prime realtà ad adottare la Piattaforma Cloud Ci Media di Sony migliorando sensibilmente la flessibilità di tutte le attività dell’azienda.

Nel 2014, l’azienda voleva dare maggiore mobilità alla sua forza lavoro per permettere allo staff di effettuare qualsiasi attività, ovunque.

Da qui l’analisi di varie soluzioni, come siti per il trasferimento di file e host di contenuti video che, però, si sono rivelate tutte inefficienti, poco sicure o troppo limitanti, fino a che ITN Productions non ha deciso di provare Sony Ci.

Dal momento che era stata sviluppata da Sony Pictures, questa piattaforma su cloud offriva immediatamente grandi vantaggi, perfetti per il workflow di produzione di contenuti multimediali.

Più flessibilità in tutte le attività dell’azienda

Come riferito in una nota ufficiale da Olly Strous, Head of Post Production di ITN: «Utilizziamo Ci in ogni fase di lavoro, dall’acquisizione e la revisione all’approvazione e la distribuzione di contenuti, e addirittura per la distribuzione secondaria. Cercavamo una soluzione professionale che fosse in grado di memorizzare numerosi video in modo ben organizzato e, dal momento che la nostra azienda conta numerosi reparti diversi, anche la sicurezza era un requisito fondamentale. Il fatto che Ci fosse utilizzato dai principali studi di produzione era un ottimo presupposto per noi».

Funzionamento generale

Uno dei principali punti di forza di Ci per ITN Productions sono i vantaggi in termini di mobilità, e da cinque anni a questa parte questo aspetto non ha minimamente deluso le aspettative. Con Ci, gli utenti di tutto il mondo possono accedere tramite browser web a Workspace personalizzati sulla piattaforma dove si svolgono tutte le attività, come i trasferimenti di file e la revisione dei contenuti. Gli asset dei vari progetti sono condivisi e trasferiti in una MediaBox dedicata, che funge da contenitore smart all’interno di ogni Workspace. I trasferimenti di contenuti in alta risoluzione e proxy sono supportati da Aspera (direttamente incorporato in Ci) e dalla soluzione di Sony accelerata basata su HTTPS.

Anche le revisioni possono essere effettuate attraverso Ci, aggiungendo commenti e annotazioni nelle sessioni VideoReview di Ci che vengono poi esportati automaticamente come marker compatibili con NLE e PDF stampabili, permettendo così all’editor di apportare le modifiche richieste con la massima precisione.

L’acquisizione di contenuti è diventata più flessibile

Tutte le attività nei Workspace vengono registrate, per permettere ad ITN Productions di analizzare più facilmente le metriche di utilizzo e fatturare ai propri clienti l’importo esatto per i servizi che sono stati utilizzati.

Anche per questo, Strous consiglia alle altre media company di passare alla piattaforma Cloud di Sony: non sono richiesti investimenti né infrastrutture; il servizio prevede un pagamento a consumo.