Con il Security Fabric Fortinet di ultima generazione, GTT è ora in grado di fornire funzionalità software-defined più avanzate

GTT Communications, operatore di rete globale che fornisce alle aziende internazionali una gamma completa di servizi di cloud networking, ha annunciato di aver potenziato il proprio portafoglio di servizi di sicurezza gestiti. Grazie all’utilizzo del Security Fabric Fortinet di ultima generazione, GTT è ora in grado di fornire funzionalità software-defined più avanzate, come la unified threat prevention (UTP) che integra una serie di funzionalità di sicurezza che includono: controllo delle applicazioni, filtro web, antivirus, prevenzione della perdita di dati e rilevamento e prevenzione delle intrusioni.

GTT ha inoltre aggiunto funzionalità di Managed Detection and Response al suo portafoglio di servizi di sicurezza – tali da garantire una copertura completa per la sicurezza in ambienti cloud, on-premise e ibridi – attraverso una suite di strumenti di sicurezza avanzata con apprendimento automatico di analisi comportamentali, intelligence incorporata contro le minacce e monitoraggio della sicurezza con risposta agli incidenti 24/7 gestita dagli esperti di sicurezza certificati di GTT nei suoi Security Operation Center globali.

Con i rischi e le minacce per la sicurezza informatica in costante aumento anche a causa dell’incremento del lavoro da remoto e della conseguente rapida adozione dei servizi cloud, le aziende ora possono fruire di una sicurezza di rete completa grazie alle funzionalità estese del servizio di sicurezza gestita di GTT. Queste – in combinazione con le funzionalità SD-WAN di GTT – offrono una soluzione semplice, sicura e scalabile che migliora le prestazioni delle applicazioni, riduce i costi di proprietà e aumenta l’agilità di rete.

La roadmap SASE di GTT

Questo miglioramento del portafoglio di servizi di sicurezza gestiti di GTT pone le basi per lo sviluppo della funzionalità SASE di GTT (Secure Access Service Edge), che integra strumenti di sicurezza basati su cloud con funzionalità SD-WAN per un accesso più semplice e sicuro a dispositivi, applicazioni e risorse di dati situati all’esterno dell’azienda. La roadmap SASE di GTT include a breve l’accesso alla rete “zero trust”, che migliora le soluzioni work-from-anywhere con controlli di accesso discreti per reti e applicazioni cloud.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Don MacNeil, COO di GTT: «Siamo consci che la sicurezza della rete è una priorità assoluta per i nostri clienti nel 2021. Quindi in GTT siamo concentrati per garantire quelle funzionalità nei servizi di sicurezza gestiti che riducono la complessità e garantiscono la sicurezza dell’accesso sempre e ovunque ad applicazioni e servizi, requisito essenziale per il business digitale che i nostri clienti ci chiedono».

Per John Maddison, EVP of Products e CMO di Fortinet: «Le aziende agili che vogliono anticipare rapidamente le tendenze di business in costante mutamento hanno capito che il Security-driven Networking – che unisce funzionalità di rete e sicurezza – è un concetto davvero importanteo. Le aziende stanno adottando questo approccio per avere la flessibilità necessaria di ottenere sicurezza rapidamente e in modo efficiente ovunque e in qualsiasi momento. Il Security-driven Networking non è solo un nuovo modo di implementare la sicurezza, ma è ciò che consentirà di dare vita alla prossima generazione di innovazione digitale».

Infine, secondo Gary Barton, principal analyst di GlobalData per i Servizi Telecom: «Con l’accelerazione del business digitale e l’aumento dell’utilizzo delle applicazioni in cloud la sicurezza è diventata di fondamentale importanza per la gestione e il funzionamento delle reti aziendali. L’approccio globale attuato da GTT per l’implementazione di funzionalità di sicurezza avanzate, integrate con elementi di rete software-defined, è proprio quello che le aziende chiedono per fare funzionare le loro reti in modo sicuro ed efficiente».