Innovazioni in tre dimensioni

SolidWorks 2014: nuove funzionalità per significativi miglioramenti in termini di produttività, flussi di lavoro e mobilità

E’ giunta l’ora della 22esima release di SolidWorks, il portafoglio software 3D presentato da Dassault Systèmes. Non si parla solo di una soluzione per la progettazione Cad, ma di un prodotto che fornisce una copertura a 360°, dalla simulazione alla gestione dei dati, passando per la comunicazione tecnica e la progettazione elettrica.

Grazie a miglioramenti significativi in termini di produttività, flussi di lavoro e mobilità, gli utenti possono riutilizzare i dati in maniera più dinamica, accelerando la condivisione degli stessi per favorire la collaborazione lungo tutto il ciclo di sviluppo dei prodotti.Le innovazioni ed i cambiamenti apportati al software riguardano innanzitutto una nuova Ui (User Interface), rinnovata nella grafica e negli strumenti di visualizzazione, pensata anche per persone con problemi di daltonismo.
Per quanto riguarda gli strumenti di progettazione, si parla di oltre
 200 nuove funzionalità introdotte in SolidWorks 2014, il 90% di esse richieste dai clienti. Questo a testimonianza della filosofia aziendale di Dassault Systèmes, focalizzata sull’utenza. Più nel dettaglio, si tratta di Style Spline, ridimensionamento automatico degli schizzi (Sketch Picture) e nuovi controlli dei raccordi conici, che permettono agli utenti di creare superfici complesse e forme organiche in modo più veloce, semplice e preciso. L’aggiornamento ha riguardato anche le funzioni per le lamiere, garantendo un controllo migliore delle proprietà degli angoli, oltre alla capacità di creare nervature di irrigidimento. Per i progettisti sarà ora possibile, inoltre, fare estrusioni in entrambe le direzioni con un solo click, e l’opzione per la creazione di asole aggiunta in libreria.
Il 
flusso di lavoro per SolidWorks Enterprise Pdm è stato semplificato, con la gestione agevolata di una maggiore quantità di dati grazie alla nuova integrazione con Microsoft Office e al client web ottimizzato con anteprima grafica. Da segnalare anche la possibilità di condividere e tracciare i progetti elettrici in maniera più semplice, con la cablatura automatica resa più veloce di circa otto volte grazie al nuovo algoritmo multi-core.
In tema di 
produttività, gli utenti possono ora preventivare il costo delle parti più velocemente, impostando meno parametri, condividendo quindi i dati in maniera più efficiente con tutta la filiera.

Da annoverare, infine, il supporto in arrivo per dispositivi Android, oltre che iOS, da parte di eDrawings. Grazie ad esso le aziende possono visualizzare i progetti in 3D e mostrare il comportamento effettivo dei prodotti nel mondo reale attraverso esperienze tridimensionali di realtà aumentata.