Storage, desktop e connettività per VMware e Hp

Presentate nuove soluzioni integrate per velocizzare ulterormente le operazioni di deployment

VMware e Hp vanno a braccetto con nuove soluzioni integrate per storage, desktop e connettività, capaci di supportare le imprese
nel velocizzare ulteriormente le fasi di deployment, ottenendo maggiore disponibilità delle applicazioni e costi più contenuti.

Le nuove soluzioni permetteranno ai clienti di implementare la virtualizzazione all’interno del framework Converged infrastructure e predisporre così i propri data center per il cloud.

Le due società hanno abbinato VMware vSphere Essentials Plus con Hp P4000 Virtual San Appliance (Vsa). Il nuovo prodotto integrato accresce la proposta VMware per l’It always-on dedicata alle piccole e medie imprese aggiungendovi il servizio storage ad elevata disponibilità di Hp. L’offerta fornisce funzionalità di backup e recovery complete arricchite dallo storage condiviso.

Hp Storage works enterprise virtual array (Eva) cluster compatibile con VMware vSphere è invece dedicato alle realtà di medie dimensioni alle quali promette il 600% in più delle risorse storage virtualizzate, riducendo le complessità, migliorando l’utilizzo della capacità e abbattendo i costi amministrativi.

Il cluster è una soluzione integrata composta da più Eva (Enterprise virtual array) progettati per eliminare il problema della molteplicità di “isole” storage separate. L’Eva cluster permette di gestire un unico insieme di risorse di capacità pari a un massimo di due petabyte (Pb) e quasi 2.000 drive.

Con la nuova architettura di riferimento Converged infrastructure per VMware View, completa della nuova soluzione Hp P4800 BladeSystem San, le aziende possono ridurre i rischi, raggiungere i risultati previsti e velocizzare il deployment in ambienti di desktop virtuali su vasta scala; si tratta di un’architettura modulare che copre le aree server, storage e networking permettendo di scalare fino a migliaia di desktop virtuali. L’architettura garantisce una produttività tre volte superiore, supporta 1.600 utenti a fronte di costi dimezzati e richiede il 60% in meno di spazio rispetto alle tradizionali implementazioni di virtualizzazione client.

Grazie ad Hp Virtual Connect e alla sua compatibilità certificata con VMware vSphere è possibile ridurre le complessità e i costi della rete, semplificare l’infrastruttura del data center e incrementare l’efficienza della virtualizzazione.
Il nuovo modulo Virtual Connect FlexFabric è ottimizzato per le esigenze di networking tipiche della virtualizzazione, fornisce una scalabilità in termini di macchine virtuali per blade quattro volte superiore, elimina il 95% delle apparecchiature per l’accesso di rete e taglia del 40% le spese di energia e raffreddamento con i nuovi server Hp ProLiant G7.