Gli storage NetApp E-Series ed EF-Series consentono di gestire un’ampia varietà di carichi di lavoro con elevati volumi di dati. Si tratta di sistemi progettati per assicurare performance, densità e modularità

NetApp

NetApp ha introdotto di recente due nuove piattaforme hardware e ne ha aggiornata una terza per affrontare i requisiti di performance delle applicazioni che lavorano con elevati volumi di dati. Si tratta di dei nuovi flash array NetApp EF550 e NetApp E2700, e del sistema NetApp E5500.

Trovare il giusto compromesso fra convenienza, performance e scalabilità è sempre difficile. Gli storage NetApp E-Series ed EF-Series consentono di gestire un’ampia varietà di carichi di lavoro con elevati volumi di dati. Si tratta di sistemi progettati per assicurare performance, densità e modularità.
Il nuovo all-flash array
NetApp EF550 è stato studiato per applicazioni transazionali e basate su database, dove la capacità di reazione e l’affidabilità sono essenziali, mentre NetApp E2700 è ideale per piccoli uffici o filiali in cerca di un ottimo rapporto prezzo/performance. Per quanto riguarda NetApp E5500, quest’ultimo è stato aggiornato ottimizzando performance, densità e flessibilità modulare per un’ampia varietà di carichi di lavoro con elevati volumi di dati.

Le nuove release si collocano all’interno di una roadmap innovativa nel settore dello storage, nell’ambito della quale NetApp ha annunciato anche un’altra novità: una strategia completa per l’integrazione nel cloud.