Aruba sostiene le startup tecnologiche ed innovative

Il Programma Aruba Cloud Startup prevede per tre anni l’erogazione di un credito cloud di 6mila euro con la formula Boost e di 75mila euro con la formula Elite

Aruba ha presentato il Programma Aruba Cloud Startup, l’iniziativa rivolta a tutte le startup tecnologiche che avranno la possibilità di disporre per tre anni di un credito cloud compreso tra 6mila e 75mila euro, a seconda della formula a cui intendano aderire.
Mettendo a disposizione tale credito, l’obiettivo di Aruba è quello di incentivare lo sviluppo delle startup, fornendo loro piattaforma, data center, hardware, connettività e supporto It.
Per aderire al Programma Aruba Cloud Startup è necessario che le startup vengano 
presentate da un’azienda partner del programma, come ad esempio incubatori privati o pubblici, acceleratori d’impresa, università o venture capital. Già due importanti realtà italiane nel mondo degli incubatori tecnologici, come Nana Bianca e H-Farm, hanno aderito al programma iniziando a proporre le proprie startup.

Aruba ha studiato due formule differenti, a seconda della tipologia di impresa che presenterà richiesta di affiliazione: formula Boost, nata per venire incontro a quelle startup che non dispongono ancora di una vera e propria infrastruttura It e che potrebbero ottenere reali benefici operando su un’architettura cloud (le startup idonee riceveranno 2mila euro all’anno per tre anni); formula Elite, pensata su misura per quelle startup che necessitano di un’infrastruttura It avanzata (le imprese idonee riceveranno 25mila euro all’anno per tre anni).

Per entrare a far parte del programma Elite, Aruba inviterà le aziende partner con le proprie startup al Pitch Day, una giornata di incontro dedicata alla presentazione del proprio modello di business e della propria architettura It, nel corso della quale Aruba valuterà l’idoneità a beneficiare del credito cloud.
“Siamo molto orgogliosi di presentare il Programma Aruba Cloud Startup, un’iniziativa che ci pone nuovamente al fianco delle aziende italiane – commenta Stefano Cecconi, amministratore delegato di Aruba –. Pensiamo che il cloud, meglio di qualsiasi altra tecnologia, si adatti alle specifiche caratteristiche delle startup tecnologiche, che spesso sono soggette ad una crescita non lineare anche in termini di necessità di risorse It”.

Inoltre, Aruba offrirà ai propri aderenti, periodicamente, una giornata di formazione denominata Cloud Training Day, mettendo a disposizione tutto il proprio know-how. In tale occasione, tecnici esperti che lavorano direttamente sulla piattaforma cloud illustreranno i principali utilizzi delle soluzioni Aruba Cloud, proponendo live demo per realizzare un’infrastruttura sul cloud.