Emerson lancia Trellis, per combattere la complessità dei data center

Attraverso funzioni di visualizzazione, analisi e controllo in real-time la piattaforma permetterà ai Cio di sfruttare meglio la capacità dei centri dati

Attraverso un webcast diffuso oggi pomeriggio dall’Interop di New York, Emerson Network Power ha annunciato l’introduzione della piattaforma integrata di data center infrastructure management (Dcim) Trellis, con la quale si propone di aiutare i Cio di aziende e organizzazioni a migliorare la gestione dei centri dati. In questi ultimi, tecnologie come la virtualizzazione hanno potenziato flessibilità ed efficienza, ma hanno anche introdotto troppa complessità.

L’obiettivo di Trellis, ha spiegato Steve Hassell, presidente dell’area business Dcim di Emerson, è proprio andare a chiudere il gap esistente fra il livello delle attrezzature fisiche del data center (sistemi di alimentazione, raffreddamento, rack, Ups, ecc.) e il livello dell’infrastruttura It, costituita da software di virtualizzazione, computer, server, storage e reti. Trellis in sostanza si differenzia da altre soluzioni per il fatto di poter far leva sulla capacità unica di Emerson, sottolinea Hassell, di fornire un insieme completo di tecnologie (acquisizione dati e pianificazione, monitoraggio, analisi e diagnosi, sistemi proattivi di automazione delle performance, ecc.) formato da hardware, software e servizi.

La piattaforma olistica Trellis, aggiunge Hassell, è qualcosa di completamente nuovo che punta a realizzare un’ottimizzazione dinamica dell’infrastruttura, dato che oggi, conclude, per far fronte con efficacia alle necessità attuali, non vi è altro modo di operare sui centri dati se non quello in tempo reale.

Emerson prevede la disponibilità dei moduli core della piattaforma Trellis per il quarto trimestre del 2011, con una serie successiva di moduli aggiuntivi che verranno rilasciati nei successivi 12-18 mesi. 
 

Giorgio Fusari