Il white paper per l’ottimizzazione delle batterie

Emerson Network Power suggerisce come ottimizzare le prestazioni e la durata delle batterie dei sistemi alimentati a Dc in ambienti con infrastrutture critiche

Emerson Network Power, divisione di Emerson, ha diffuso oggi un white paper che identifica le procedure di test e le strategie di manutenzione per ottimizzare le prestazioni e la durata delle batterie dei sistemi alimentati a Dc in ambienti con infrastrutture critiche.

Il documento, intitolato “Servizi di ottimizzazione delle batterie: guida per ottimizzare la manutenzione delle vostre batterie”, suggerisce un regime dinamico e personalizzato di tecniche per testare le batterie, applicato durante tutto il ciclo di vita delle stesse e utilizzato per sviluppare un programma di manutenzione ottimizzato in base alle condizioni. Correttamente gestito un programma del genere può migliorare nettamente l’affidabilità delle batterie e ridurre l’investimento per acquistarne di nuove.

Questo approccio combina i test tradizionali di scarica con i più avanzati test di resistenza interna per valutare lo stato di salute delle batterie e l’impatto di vari parametri quali tipologia, età, ciclo di scarica e temperatura ambiente. La valutazione indicherà le fasi successive di un programma di manutenzione commisurato all’età e alla condizione delle batterie e a specifiche esigenze del cliente, criticità del sito e budget. Un programma completo può aiutare a identificare i potenziali problemi delle batterie prima che diventino critici.
Il livello adeguato di investimento nei test e nelle analisi delle batterie dovrebbe dipendere da molte variabili, tra cui l’età e la dimensione delle batterie, e la criticità del carico – ha spiegato Anders Eriksson, responsabile servizio sviluppo prodotto per la divisione Energy Systems di Emerson Network Power in Europa, Medio Oriente e Africa –. Ma molti clienti spendono più del necessario in manutenzione, specialmente all’inizio del ciclo di vita delle batterie, perché non considerano queste variabili e quindi ripetono gli stessi test durante tutto il ciclo”.

Per maggiori informazioni, scaricare il white paper allegato.