Business tranformation: Intel dà il suo contributo con Microsoft

77

Mobilità e sicurezza abilitano la produttività e aprono nuovi scenari di sviluppo tecnologico. L’ambiente di lavoro si evolve con i nuovi processori Intel Core vPro di sesta generazione






[section_title title=Business tranformation: Intel dà il suo contributo con Microsoft – Parte 1]

Per rispondere alle nuove logiche lavorative imposte da un mercato in trasformazione e dalla progressiva affermazione del modello dello smart working Intel ha lanciato la sesta generazione di processori Intel Core vPro, che risponde alle esigenze di sicurezza e produttività delle grandi aziende con innovazioni a livello di sicurezza dell’autenticazione, prestazioni e collaborazione, ideali per i dispositivi 2 in 1, Ultrabook, all-in-one e i più recenti Pc desktop.

L’annuncio è stato dato nel corso della prima edizione dell’Intel Business Summit, organizzato a Milano nella suggestiva cornice del 31° piano del palazzo Pirelli, un evento organizzato in collaborazione con Microsoft per celebrare la combinazione tra questa nuova rivoluzionaria generazione di processori, caratterizzata da design accattivanti, prestazioni aggiuntive e maggiore durata della batteria, e il sistema operativo Windows 10.6th_Gen_Intel_Core_package

Sicurezza e produttività al centro delle nuove soluzioni Intel

Altre novità lanciate per cavalcare il trend dello smart working a tutta sicurezza sono Intel Unite e Intel Authenticate.

La prima soluzione è pensata per facilitare la collaborazione in ambito sale riunione per la condivisione di contenuti in modo sicuro e veloce con utenti remoti: una soluzione modulare ed espandibile che si interfaccia con l’infrastruttura aziendale (Cisco e Skype for Business) utilizzabile anche nelle piccole e medie imprese su dispositivi Windows e Apple.
Sia i partecipanti in sede che quelli in remoto possono visualizzare e interagire in tempo reale con i contenuti in maniera più efficace e sicura. I dipendenti possono avviare immediatamente le riunioni utilizzando schermi o proiettori nuovi o esistenti.

La seconda è invece una soluzione di autenticazione a più fattori, ottimizzata tramite hardware, che rafforza la protezione delle identità nei PC, rendendo meno vulnerabili agli attacchi mirati che mirano alle credenziali di identità e sicurezza. Intel Authenticate verifica le identità utilizzando contemporaneamente una combinazione che può contare fino a 3 fattori rafforzati: un’informazione nota all’utente, come un numero di identificazione personale (PIN); un dispositivo dell’utente, ad esempio un cellulare; una caratteristica fisica dell’utente, come un’impronta digitale.

Scopri come cambia la concezione della tecnologia nel mondo del business con la nuova ricerca IDC alla pagina seguente