AEG Power Solutions diventa 3W Power: cambia il nome, non la sostanza

L’azienda annuncia il cambio della sua ragione sociale e presenta il nuovo gruppo statico di continuità Protect Blue con rendimento energetico superiore al 96%

AEG Power Solutions si rinnova. Anche nel nome. La società, tra i principali fornitori mondiali di sistemi elettronici di potenza e soluzioni per
l’alimentazione di impianti industriali, ha annunciato il cambio della sua ragione sociale in 3W Power S.p.A., con la quale opererà in Italia con effetto immediato. A causa di una modifica alle politiche di licenza, dunque, AEG Power Solutions non utilizzerà più il nome AEG in tutte quelle organizzazioni che hanno adottato il marchio dal 2010 in poi.

Protect BlueSempre in tema di novità, è stato presentato ieri alla stampa il gruppo statico di continuità (Ups) Protect Blue, un sistema specificatamente progettato per garantire la disponibilità dell’alimentazione elettrica in grandi data center con potenze da 250 kVA a 4 MVA tramite un’ampia gamma di opzioni di configurazione molto flessibili.
Ora disponibile in Italia, l’Ups Protect Blue garantisce un rendimento energetico superiore al 96% che permette di ridurre il costo totale di esercizio, grazie soprattutto alla funzione ‘Idle Mode’ per la gestione dei carichi parziali, consistente in un sistema automatico di ibernazione dei moduli superflui che rende l’Ups ideale per data center cloud caratterizzati da un carico altalenante ed imprevedibile.
L’elevata efficienza energetica e la qualità dell’alimentazione elettrica erogata permettono di risparmiare tipicamente il 41% sui costi dell’energia lavorando nella modalità a doppia conversione.

Per semplificare notevolmente l’installazione elettrica dell’impianto e ridurne significativamente i costi, Protect Blue offre inoltre la possibilità di collegamento ad una singola linea di alimentazione di ingresso, comprendendo un circuito speciale di protezione per la linea di bypass, che effettivamente garantisce la stessa affidabilità di un Ups con due linee di alimentazione d’ingresso.

Protect Blue è un sistema privo di trasformatori, che sfrutta la più recente tecnologia di conversione a tre livelli mediante rettificatori bidirezionali a Igbt (Insulated Gate Bipolar Transistor) collegabili a reti elettriche smart/micro grid che lo rendono compatibile con tutte le fonti di energia rinnovabili.
L’Ups offre un elevato rendimento a doppia conversione derivante dal passaggio dalla corrente alternata alla corrente continua e di nuovo alla corrente alternata quando lavora in modalità off-line, e garantisce ottime prestazioni in termini di fattore di potenza, superiore a 0,99, e distorsione armonica totale (THDi), inferiore al 3%.

Infine, da sottolineare la struttura robusta del cabinet di Protect Blue – spessore delle porte pari a 2 mm e spessore della lamiera della struttura di 1,5 mm – e la connessione tra i moduli realizzata a cavi, da cui scaturisce massima flessibilità anche a livello di posizionamento.