TechValidate e DataCore, azienda attiva nelle soluzioni di Parallel-Powered Software, Application-Adaptive Data Infrastructure e Hyper-converged Virtual SAN, hanno annunciato  i risultati di una nuova ricerca sull’esperienza dei clienti DataCore in termini di prestazioni, disponibilità/affidabilità e costo totale di possesso (TCO, Total Cost of Ownership). 

In generale, i partecipanti hanno riferito di applicazioni più veloci, fino a dieci volte più rapide; di una disponibilità più elevata, con tempi di “fermo macchina” (downtime) legati allo storage ridotti di oltre il 90%; e di una maggiore produttività, con la maggioranza degli intervistati che ha dichiarato una riduzione compresa tra il 50 e il 90% del tempo impiegato in attività di routine. 

Ecco gli elementi più rilevanti emersi dall’indagine:

  • – Il 47% dei clienti ha riferito di una riduzione del 50% o superiore della spesa legata allo storage; oltre l’80 per cento dei clienti parla di un risparmio di almeno il 25%.
  • – La maggior parte dei clienti indica di avere rinviato o eliminato gli aggiornamenti hardware periodici, e oltre il 60% di avere risparmiato rinviando acquisti di hardware per lo storage utilizzando DataCore per allungare la vita utile degli investimenti già realizzati, aumentandone la produttività.
  • – Il 79% dei clienti DataCore ha registrato prestazioni almeno triplicate, e quasi la metà di loro ha segnalato velocità aumentate da cinque a dieci volte.
  • – Il 60% ha ridotto i downtime del 90% e oltre; la maggior dei clienti che utilizza sistemi con DataCore da almeno due anni non ha registrato interruzioni dei servizi a causa dello storage.
  • – Il 72 per cento degli intervistati ha indicato una riduzione del 50% e oltre del tempo impiegato nella gestione di attività di routine sullo storage, con alcuni che hanno notato una riduzione fino al 90%.
  • – Tutti gli intervistati hanno riferito di un ROI (ritorno sull’investimento) su DataCore positivo già nel primo anno; il 50% lo ha registrato in sei mesi o anche meno.