Rivoluzione digitale: l’open source la fa da protagonista

Da “alternativa economica” a punto focale dell’innovazione software. Se ne parla il 9 giugno a Milano con Red Hat e IDC

La digital transformation sta assumendo un grado d’importanza senza precedenti per le aziende di tutto il mondo, a prescindere dalla loro dimensione e dal settore d’appartenenza. L’adozione capillare delle tecnologie della Terza Piattaforma sta aiutando le imprese a realizzare ecosistemi sempre più connessi ed estesi, creando nuove sfide e opportunità per i CIO e le loro organizzazioni. Proprio quest’ultimi, infatti, stanno cercando di capire come supportare al meglio il business lungo questo processo di trasformazione.

IDC si aspetta che il modello open source e il concetto più esteso di “openness” (si pensi alle Open API) diventino sempre più trainanti in questo percorso, per superare i vincoli del passato e affrontare con consapevolezza e capacità le regole d’innovazione dettate dalla digital economy. Lo testimonia anche il numero sempre più grande di aziende che hanno scelto di abbracciare l’open source.

Lontani i tempi in cui si guardava all’open source solo come a un’alternativa più economica, questo mondo è diventato il punto focale dell’innovazione in molte aree software, incluse infrastrutture, sistemi, cloud e ambienti DevOps. Da una parte le distribuzioni gratuite delle community, per quelle organizzazioni IT interessate ad avere accesso diretto al codice sorgente e a tutte le ultimissime novità. Dall’altra le distribuzioni commerciali, con tutto il valore aggiunto in termini di integrazione, compatibilità, stabilità e servizi di supporto.

Allineandosi su un set standardizzato di servizi e strumenti open source, molte aziende stanno oggi ottenendo notevoli benefici a livello di agilità e scalabilità, oltre che sul piano dei costi. IDC per esempio stima che entro il 2018 il 20% delle aziende avrà adottato una strategia “open source first” per tutte le nuove applicazioni sviluppate con l’approccio DevOps. Sempre entro il 2018, quasi il 45% di tutti i server consegnati nel mondo avrà caricato un sistema operativo open source.

Oggi parlare di open source significa quindi toccare temi centrali per la digital transformation, come software-defined, hyperscale, containers, hybrid cloud, open data.

Proprio l’open source come acceleratore della trasformazione aziendale sarà oggetto di un evento che Red Hat in collaborazione con IDC organizzerà a Milano il 9 giugno 2016. Con il titolo di Digital Transformation Powered by Open Source Innovation, l’evento offrirà ai partecipanti un’occasione per comprendere la misura del valore che stanno portando gli approcci open source nello sviluppo di ambienti cloud sempre più interconnessi e nei nuovi progetti di innovazione digitale.

Chairman dell’evento sarà Fabio Rizzotto, research and consulting senior director di IDC Italia, affiancato da esperti di Red Hat e da casi studio reali.