HPE-office-logo

Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha presentato una serie di innovazioni mai apportate sinora allo storage 3PAR, inclusa la nuova generazione del sistema operativo HPE 3PAR OS progettata per creare le basi per l’hybrid IT del futuro.

Di seguito le novità:

  • 3PAR Adaptive Data Reduction (ADR)– Un set completo di tecnologie di efficientamento del dato per una riduzione dei costi ed un TCO migliore.
  • Gli aggiornamenti di 3PAR Peer Persistenceriducono i rischi permettendo di implementare il disaster recovery su distanze maggiori.
  • La gestione delle copie off-premise con HPE Recovery Manager Central (RMC)estende la protezione dei dati al di fuori dell’array.
  • Le capacità di automazione di 3PAR StoreServ Management Console (SSMC)sono state estese per aumentare l’agilità di business.

Data Center All Flash è oggi la nuova normalità e i clienti hanno realizzato che il solo storage All Flash non è in grado di indirizzare le esigenze che emergono dalla ‘terza ondata’ dell’evoluzione flash. Le nuove necessità vanno oltre le performance o il costo del singolo array flash, pertanto i produttori di storage all-flash devono aiutare i clienti a semplificare le operazioni all’interno del data center, mitigare i rischi dall’edge fino al core e al cloud, e supportare la trasformazione dell’hybrid IT. Le novità di HPE 3PAR forniscono ai clienti una soluzione in grado di soddisfare le future necessità, offrendo supporto delle applicazioni native su cloud, orchestrazione a livello di intero datacenter, ridondanza Tier-1 e un percorso trasparente verso le tecnologie emergenti come Storage Class Memory (SCM) e NVM Express (NVMe).

“I clienti considerano lo storage all-flash solo come una componente di una strategia di hybrid IT”, ha dichiarato Bill Philbin, Senior Vice President, Data Center Infrastructure Group di Hewlett Packard Enterprise. “3PAR è un array best-in-class, ma noi andiamo oltre per ottimizzare l’intero stack e garantire la mobilità dei dati attraverso i vari sistemi, un approccio che ci ha permesso di crescere più velocemente del mercato negli ultimi 18 mesi”.