Equinix si espande in Spagna e Portogallo

Equinix ha annunciato l’acquisizione di Itconic e della sua consociata CloudMas, per una dote pari a 5 datacenter e oltre 98mila mq di spazio

Con un’operazione del valore di 215 milioni di euro, Equinix ha annunciato di aver stipulato un accordo con The Carlyle Group per l’acquisizione di Itconic e della sua consociata CloudMas.
Così facendo, il fornitore attivo nel settore delle interconnessioni globali e dei datacenter va ad arricchire il proprio portafoglio d’offerta con l’expertise di un’azienda che, esperta in  infrastrutture cloud e connettività in Spagna e Portogallo, solo nel secondo trimestre del 2017 ha generato circa 55,5 milioni di euro di ricavi, mentre CloudMas si occupa di supportare l’adozione e l’utilizzo dei servizi cloud da parte delle aziende.

Obiettivo di Equinix: afforzare ulteriormente la propria posizione in Europa ed espandere la propria presenza Paesi all’interno della regione. L’acquisizione comprenderà, infatti, due datacenter a Madrid, uno a Barcellona, uno a Siviglia e uno a Lisbona, e aggiungerà oltre 98mila metri quadrati lordi di spazio al portfolio di datacenter Equinix International Business Exchange.
Non ultimo, il business di CloudMas porterà un team altamente qualificato di professionisti esperti in tecnologia con una profonda esperienza in architetture cloud ibride e strategie di adozione e migrazione del cloud.

Come risultato dell’acquisizione, Equinix opererà con più di 400 clienti in Iberia, inclusi brand quali L’Oreal, Vueling, Deloitte, BNP Paribas, Real Madrid, Bank of America e Aon.

Secondo l’Indice di Interconnessione Globale, l’interconnessione sta diventando un elemento fondamentale dell’economia digitale. Queste due acquisizioni in Spagna e in Portogallo consentiranno a Equinix di fornire capacità aggiuntive nei mercati chiave e l’acquisizione Itconic posizionerà l’azienda come sostenitore della crescita del traffico tra Europa, America Latina e Africa, guidata da nuovi sistemi di cavo sottomarini.