Aerohive Networks gestisce l’accesso al cloud ibrido

Aerohive A3 è un prodotto di provisioning, profilazione e accesso dei dispositivi per gestire tutti i dispositivi connessi

Aerohive Networks ha annunciato Aerohive A3, la prima soluzione per la gestione degli accessi al cloud ibrido che sarà rilasciata agli inizi del secondo trimestre di quest’anno.

Grazie a quest’ultima lo specialista di cloud networking entra ufficialmente nel mercato della gestione sicura degli accessi con la prima soluzione di autenticazione e onboarding per cloud ibrido.

Nello specifico, Aerohive A3 è un portfolio completo di funzionalità per la gestione degli accessi per l’onboarding e la sicurezza dell’Internet delle Cose, il Byod e i normali client wireless e cablati. La soluzione offre, infatti, funzionalità che permettono di rendere disponibile una soluzione di accesso completa e sicura, quali il provisioning automatico dei dispositivi, la profilazione dei dispositivi e il controllo dell’accesso alla rete, l’onboarding self service e l’accesso ospiti, il tutto senza le complessità operative proprie delle offerte concorrenti.

Apertura e compatibilità
Aerohive A3 sarà compatibile con gli apparati di rete di tutti i principali fornitori, ampliando in maniera significativa il mercato potenziale di Aerohive, e offrirà funzionalità a valore aggiunto uniche se implementato come componente della piattaforma Aerohive SD-LAN/SD-WAN, come ad esempio la gestione integrata Private Pre-Shared Key (PPSK) e la gestione tramite Aerohive HiveManager.

La soluzione Aerohive A3 è unica anche per la possibilità di essere implementata on premise in modo analogo alle più tradizionali soluzioni AAA e Access Management e, in futuro, come servizio cloud accessibile dalla piattaforma Aerohive Cloud Services. Sarà inoltre possibile configurare una combinazione delle due modalità, con alcune funzioni distribuite alle sedi remote e altre gestite centralmente dal cloud pubblico o privato.