Equinix amplia i data center milanesi e inaugura i nuovi uffici

464

L’obiettivo dell’azienda è rafforzare la propria presenza sul territorio e fornire a clienti e carrier un’infrastruttura ancora più performante

In concomitanza con il proprio 20esimo compleanno, Equinix inaugura i nuovi uffici italiani di Milano, in via Savona al 125. L’azienda, attiva nel settore delle interconnessioni globali, era  però già presente nel nostro Paese grazie a 3 data center International Business Exchang (IBX) dislocati nel territorio milanese: ML2 è situato nella stessa sede dei nuovi uffici, ML3 a Basiglio, mentre ML4 a Cascia.  ML2 e ML3 sono stati ulteriormente potenziati sia in termini di infrastruttura (aggiunti 200 e 100 rack rispettivamente), di resilienza e sicurezza, in modo da rispondere in maniera ancora più ottimale alle esigenze dei clienti.

Schermata 2018-07-04 alle 15.49.02

Abbiamo deciso di potenziare i siti milanesi creando tra i nostri data center un anello a doppia via si comunicazione con via Caldera, che è il principale punto di interconnessione della regione e che ospita anche uno degli scambi Internet e punti di peering italiani principali, il Milan Internet Exchange (MIX). Quest’ultimo permette infatti ai driver di traffico Internet di effettuare il peering del traffico in modo facile ed efficace, oltre che espandere le operazioni a livello globale. Tutto ciò è possibile grazie all’Equinix Cloud Exchange (ECX) Fabric, soluzione avanzata che garantisce l'interconnessione senza soluzione di continuità, on-demand e con accesso diretto a più cloud e a più reti in tutto il mondo. I 180 clienti è 35 carrier italiani che se ne servono, possono così beneficiare dei vantaggi della posizione strategica di Milano, al crocevia delle connessioni sottomarine tra l’estremo oriente, il medio oriente e collegato alla dorsale atlantica con gli USA –  ha spiegato Eric Schwartz, president EMEA di Equinix.

Gli investimenti dell’azienda non si esauriscono qui però, poiché ogni anno, Equinix stanzia un budget importante all’ammodernamento delle proprie infrastrutture e all’apertura di nuovi data center.

L’Italia è un mercato strategico per lo sviluppo di Equinix in EMEA. Le aziende italiane, infatti, utilizzano il cloud computing con un tasso che è più del doppio (40%) della media europea (19%). Con l’espansione dei siti milanesi, vogliamo mettere a disposizione dei clienti italiani la potenzialità di una forte presenza locale in grado però di supportarli a livello globale” ha spiegato Eric Schwartz.

Obiettivo di Equinix, è infatti quello di connettere il mondo grazie alle oltre 270 mila connessioni e ai suoi 200 data center dislocati in 5 continenti (ad esclusione per ora dell’Africa) che garantiscono il 99,9999% di uptime record e una latenza inferiore al millisecondo. Non un caso quindi che lo slogan dell’azienda sia ben rappresentativo con  “reach everywhere, interconnect everyone e integrate everything.