Fujitsu PRIMEFLEX for SAP Landscapes: il ROI triennale è del 57%

Un nuovo studio Total Economic ha rilevato come Fujitsu PRIMEFLEX for SAP Landscapes possa aumentare la produttività operativa del 50% e abbattere i costi infrastrutturali del 30%

Fujitsu ha pubblicato uno studio Total Economic Impact commissionato alla società di ricerche Forrester Consulting e dedicato a Fujitsu Integrated System PRIMEFLEX for SAP Landscapes. Lo studio ha calcolato come l’investimento di un cliente in questo sistema possa ripagarsi da solo in 20 mesi circa, con un valore attuale netto di circa 3,3 milioni di dollari e un ritorno dall’investimento (ROI) del 57% nell’arco di tre anni.

Esperti consulenti di Forrester hanno esaminato il ROI potenziale che le aziende possono ottenere da un deployment di Fujitsu PRIMEFLEX for SAP Landscapes avvalendosi di uno studio Forrester Total Economic Impact (TEI). Questi studi forniscono ai clienti un framework per valutare il potenziale impatto finanziario di un investimento dedicato a tecnologie selezionate. Per meglio comprendere i vantaggi, i costi e i rischi associati a questo investimento, Forrester ha inoltre intervistato due clienti che hanno già adottato la soluzione Fujitsu PRIMEFLEX for SAP.

Massimiliano Ferrini, Head of Product Business di Fujitsu Italia, ha commentato: “Gli odierni sistemi di business devono essere agili, dotati della flessibilità necessaria per poter cambiare e scalare in modo da gestire necessità che cambiano costantemente. Nello stesso tempo, molti degli ambienti SAP ai quali le aziende si affidano sono divenuti complessi e pesanti in conseguenza delle espansioni e delle aggiunte che si sono susseguite negli anni. Fujitsu PRIMEFLEX for SAP Landscapes permette ai nostri clienti di riconquistare il controllo sui loro ambienti SAP e di costruire infrastrutture in grado di sostenere la crescita e l’innovazione. Lo studio Forrester Total Economic Impact dimostra che i nostri clienti PRIMEFLEX for SAP Landscapes non solo ottengono un’infrastruttura modernizzata ed efficace, ma si possono aspettare anche risparmi significativi sui costi con sistemi che si ammortizzano da soli in meno di due anni”.

“I dati incontestabili presenti in un caso economico sono l’unica base per poter decidere un investimento – ha proseguito Ferrini -. Questo è particolarmente vero quando è coinvolta un’infrastruttura IT globale complessa su vasta scala che risulta essenziale per la salute operativa di un’azienda. Ecco perché questo studio è così importante: esso dimostra i risparmi ottenibili non all’interno di un modello teorico, bensì in conseguenza di casistiche di utilizzo reali”.

Lo studio realizzato da Forrester getta uno sguardo approfondito sull’impatto finanziario

I presupposti dello studio Forrester hanno modellato il possibile impatto finanziario di un cliente tipico nell’arco di un triennio usando come esempio una società di produzione e distribuzione di grandi dimensioni con attività a livello globale e circa 200 sistemi SAP. I vantaggi stimati in termini sia di efficienza operativa che di risparmio sui costi sono stati significativi. In particolare, eliminando la necessità di modernizzare l’infrastruttura legacy, Forrester ha calcolato che clienti di questo genere possono prevedere di risparmiare cifre intorno ai 4,2 milioni di dollari, ovvero il 30% circa di un tipico deployment SAP.

Altri 2 milioni di dollari vengono risparmiati grazie ai minori costi di manutenzione diretta, mentre è stato calcolato che la superiore agilità dell’infrastruttura PRIMEFLEX possa contribuire a far tagliare tra 1 e 3 milioni di dollari per mezzo di un provisioning più veloce. Anche la semplificazione inerente a PRIMEFLEX nelle attività di amministrazione, manutenzione e test si traduce in un 50% circa di guadagno nella produttività operativa, voce quantificata in 988.000 dollari circa. Infine, l’ambiente server completamente virtualizzato offerto da PRIMEFLEX e i minori fermi programmati hanno un valore stimato di 566.000 dollari.