Dussmann – Una rete affidabile: più qualità e garanzie nel servizio ai clienti con Dell EMC

Mirko Barcella, responsabile dell’infrastruttura tecnologica di Dussmann: “Realizzare il progetto con una sola ora di fermo è stato vincente per contenere il costo  e ottenere l’approvazione della direzione. Il progetto è stato disegnato ed implementato chiavi in mano da DISC: la continuita’ del servizio è stata verificata sul campo e siamo pienamente soddisfatti del risultato ottenuto” 

16.000 collaboratori e 1000 utenti informatici solo in Italia, Dussmann realizza con DISC il progetto della nuova rete. Tutta l’infrastruttura ne risulta migliorata in termini di affidabilità, velocità, flessibilità, offrendo più qualità e garanzie nei servizi professionali ai clienti.

Dussmann è un’azienda leader in Italia nel settore del facility management: fornisce servizi di sanificazione, ristorazione, sicurezza e facility management ad aziende private, treni, ospedali, scuole e altri enti della pubblica amministrazione. 

Dussmann Group, di cui è parte, conta 70.000 persone ed è presente in 17 Paesi nel mondo. Il sistema informativo serve circa 1000 utenti, di cui 200 nella sede di Bergamo e 800 distribuiti tra le 7 filiali sul territorio italiano e negli 800 uffici presso i clienti committenti.

Le esigenze aziendali

Dussmann voleva migliorare la velocità e affidabilità della rete informatica per ridurre i rischi di potenziali disservizi ai clienti e agli utenti interni, e la possibilità di incorrere in notevoli costi amministrativi in caso di disastro. Desiderava sostituire l’architettura di rete con una soluzione veloce e altamente ridondata che semplificasse la gestione e consentisse la manutenzione degli switch senza interruzioni del servizio.

La situazione

In occasione del recente aggiornamento del data center, Dussmann aveva rilevato delle criticità: l’infrastruttura obsoleta rallentava le applicazioni, in particolare per gli utenti remoti connessi tramite Virtual Private Network (VPN). La disponibilità dei dati era costantemente a rischio perché un unico core switch gestiva il traffico in ingresso, il traffico verso il data center e quello verso il sito di disaster recovery (DR). Inoltre, lo switch gestiva tutto il traffico in accesso ai server con protocollo spanning tree attraverso 12 switch che connettevano 160 client. Infine, la latenza e i colli di bottiglia della rete creavano disallineamenti fra le repliche dei dati nel sito di DR.

Rischi di ritardi e disservizi in aziende, scuole, ospedali

Le ricadute negative dei problemi rilevati durante l’assessment sarebbero state molteplici: in caso di rottura dello switch, un fermo di quattro ore avrebbe comportato un costo stimato di 180.000€. Inoltre, un guasto avrebbe anche causato gravi disservizi ai clienti in termini di numero errato dei pasti serviti, ritardi nelle consegne, nei servizi di pulizia e igienizzazione, con conseguente perdita di clienti e fatturato.

I malfunzionamenti avrebbero anche causato ritardi nei pagamenti del personale e dei fornitori e nella fatturazione. Infine, gli aggiornamenti di rete potevano essere fatti solo un paio di volte l’anno, perché il costo del fermo e l’interruzione del servizio sarebbero stati inaccettabili per l’azienda e per i clienti.

Soluzioni utilizzate:

  • Ridisegno dell’architettura di rete da spanning-tree a spine-and-leaf
  • Ridondanza  dello switch core  attraverso due switch Dell EMC S4048 T-ON da 10/40 Gb Ethernet con aumento del tp a 80 Gb
  • Inserimento di due switch Dell EMC S4048 T-ON top of rack per raddoppiare il collegamento ai 3 server fisici Dell EMC con i loro 70 server virtuali
  • Nuovo collegamento col sito di DR con aumento del throughput 20x: quadruplicati gli RPO
  • Nuova connettività in fibra tra server e switch e verso i nuovi uffici per maggiore velocità e qualità del segnale

I risultati

Grazie a questo progetto, tutta l’infrastruttura risulta migliorata in termini di affidabilità, velocità, flessibilità, offrendo più qualità e garanzie nei servizi professionali ai clienti

Ecco in sintesi i benefici ottenuti:

  • Maggiore flessibilità e sicurezza della rete
  • Più qualità e garanzie nel servizio ai clienti
  • Abbattimento dei rischi economici: 45.000€ l’ora in caso di fermo
  • Più affidabilità: continuità del servizio in caso di rottura degli switch
  • Aumento della produttività grazie all’incremento di velocità delle connessioni dei client al data center da 1 a 160 Gbps
  • Migliore disaster recovery grazie alla rete 20 volte più veloce: quadruplicati i punti di ripristino giornalieri

“Oggi con la soluzione Dell EMC abbiamo un’affidabilità prossima al 99% e la flessibilità di aggiornare i sistemi di rete ogni volta che serve – conclude Mirko Barcella, responsabile dell’infrastruttura tecnologica in Dussmann -. La nuova rete è un bel biglietto da visita per i clienti in termini di qualità dei servizi offerti”

Consulta il caso di studio integrale.

 

Disc: il partner per le aziende che cambiano

www.disc.it

mktg@disc.it – tel +39 035 678011