Con Liferay Commerce user experience B2B personalizzate

Della versione versione 1.1 appena rilasciata si parlerà anche in un LIVE Webinar il prossimo 20 febbraio

Offrire agli utenti enterprise la capacità di automatizzare i processi di checkout tramite workflow personalizzati, riutilizzando gli asset esistenti per creare nuove pagine di prodotto con funzionalità di analytics integrate.

È quanto consente di fare Liferay Commerce 1.1., la nuova versione del suo software finalizzato alla creazione di esperienze digitali enterprise, che Liferay ha rilasciato a livello worldwide rendendola disponibile sia come licenza perpetua open source che con servizi di supporto per i clienti enterprise

Progettata per operare in modo integrato con Liferay Digital Experience Platform, la soluzione consente agli utenti aziendali di creare e implementare contenuti personalizzati e workflow, applicare IVA, sconti e regole di spedizione personalizzati.

Ma non solo.
L’integrazione completa di Liferay Commerce con Liferay DXP Le nuove funzionalità di Liferay Commerce 1.1 rendono l’esperienza di acquisto B2B più semplice che mai, con la possibilità di gestire prodotti basati su abbonamento e di riordinare quelli acquistati in precedenza. Un’interfaccia utente semplificata permette ai responsabili vendite di gestire i propri account, creare ordini per i clienti e visualizzare lo storico degli acquisti.

Perché serve una strategia digitale nel commercio B2B
Un recente studio di Accenture stima per il commercio B2B un valore di 1,2 trilioni di dollari entro il 2021 solo negli Stati Uniti. Sfortunatamente, molte aziende non sono nella posizione di poter capitalizzare questa crescita: Accenture afferma che la maggior parte delle organizzazioni B2B ha iniziato a implementare una strategia digitale negli ultimi tre anni e “ha inserito lentamente gli strumenti digitali, ad esempio web e mobile, come modalità per le transazioni”, affidandosi al rapporto tra il personale dedicato alle vendite e i clienti. Il report di Accenture sottolinea infine che ciò che fa la differenza per le aziende B2B è l’esperienza digitale dei clienti e i loro canali di vendita, e chi ignora questo trend rischia di perdere una quota di mercato significativa.

Per vendite digitali fluide e apprezzate dai clienti
Con Liferay Commerce 1.1, le aziende hanno modo di avviare le proprie vendite digitali, sfruttando asset, dati e contenuti esistenti, in modo da non dover iniziare da zero. Acceleratori per settori verticali specifici, come il manifatturiero, facilitano la creazione di nuove esperienze di acquisto specifiche per questi settori.

Nello specifico, tra le nuove funzionalità di Liferay Commerce 1.1 possiamo citare:

  • Gestione degli abbonamenti: sempre più spesso le aziende B2B adottano l’abbonamento come modalità di pagamento, Liferay Commerce 1.1 supporta questa opzione per prodotti e servizi, per semplificare il processo di riordine.
  • Accelerator B2B: un nuovo accelerator, progettato nello specifico per il settore manifatturiero, permette ai rivenditori di configurare un portale da utilizzare per commercianti, clienti e altre tipologie di user, con semplici attività di progettazione e implementazione. L’accelerator include sito, tema, esempio di contenuti e ulteriori strumenti di gestione preconfigurati, per ridurre in modo drastico il time to market di un progetto.
  • Integration Manager: il nuovo integration manager di Liferay Commerce 1.1 permette agli amministratori di sistema di gestire tutte le integrazioni di Liferay Commerce da un unico punto. Possono programmare e controllare i propri connettori Liferay Commerce e le operazioni di integrazione dei dati direttamente da un’istanza di Liferay DXP, con le attività svolte in una Java Virtual Machine separata per sicurezza.

Il prossimo 20 febbraio, collegandosi al sito web di Liferay, sarà possibile accedere a un LIVE Webinar per conoscere tutte le novità della versione 1.1 di Liferay Commerce.