Lenovo porta alla seconda generazione l’offerta datacenter

15 server Lenovo ThinkSystem e 5 appliance ThinkAgile hanno ora processori Intel Xeon e memoria persistente Intel Optane DC

Lenovo sta aggiornando il suo portfolio di 15 server ThinkSystem e 5 appliance ThinkAgile con i più recenti processori Intel, che consentono un incremento a due cifre delle prestazioni. Inoltre, grazie alla memoria persistente Intel Optane DC, i clienti potranno ripristinare le interruzioni non pianificate o non pianificate in tempi fino a 12,5 volte più rapidi (da 50 a 4 minuti), elaborando una quantità significativamente maggiore di dati nei database in-memory, rendendo queste soluzioni ideali per ambienti SAP HANA.

Tra le macchine interessate, anche Lenovo ThinkSystem SR950, il primo server a otto socket disponibile sul mercato con la nuova tecnologia di memoria persistente Intel Optane DC per consentire alle imprese di gestire la crescente mole di dati che viene prodotta.

Da qui una nuova offerta di Lenovo ThinkSystem con memoria persistente Intel Optane DC pensati per gestire diverse serie di applicazioni e costruiti per velocizzare i carichi di lavoro in modo da migliorare il business.

Come riferito in una nota ufficiale da Kamran Amini, Vice President e General Manager, Data Center Infrastructure e Software-Defined Solutions di Lenovo Data Center Group: «Le soluzioni Lenovo con memoria persistente permettono di immagazzinare una maggiore quantità di dati e macchine virtuali in una singola piattaforma, e per applicazioni mission critical quali SAP HANA, forniscono un recupero dei dati più rapido dopo un arresto pianificato o non pianificato. Questo aiuta a ridurre le spese operative del cliente e consente una maggiore resilienza all’interno di un ambiente IT».

Intel e Lenovo unite nell’high performance computing
Delle alte velocità di elaborazione dei dati potrà beneficiare, in primis, il settore dei servizi finanziari. Nei mercati finanziari, dove i flussi di dati si possono aggiornare milioni di volte al secondo, l’abilità di analizzare molti dati con una velocità sufficiente per reagire al cambiamento del mercato è essenziale.

Non a caso, il benchmark STAC-M3 è uno standard di settore utilizzato per confrontare stack tecnologici adatti alla gestione dei dati finanziari delle serie temporali. Per questo Lenovo, insieme a KX, rivela di avere superato il benchmark STAC-M3 con i suoi server ThinkSystem SR950 e SR650 (in foto) con memoria persistente Intel Optane DC.

I benchmark STAC-M3 ottenuti rappresentano un significativo miglioramento per i clienti che richiedono prestazioni più alte per i loro sistemi di analisi in-memory con Kx.

In aggiunta alle nuove integrazioni ai sistemi ThinkSystem e ThinkAgile, Lenovo sta anche sviluppando una serie di soluzioni per carichi di lavoro specifici. Tre di queste, SAP HANA, Microsoft SQL Server e Red Hat OpenShift Containers, saranno testate da Intel come Intel Select Solutions, grazie ai processori Intel Xeon scalabili di seconda generazione, che consentono prestazioni migliori sui carichi di lavoro, facilità di distribuzione e valutazioni semplificate.