A10 Networks migliora la sicurezza negli ambienti multi-cloud

Le soluzioni Thunder Containers consentono ai clienti di eseguire con sicurezza i loro workload in ambienti multi-cloud e hyperscale

A10 Networks ha annunciato l’inserimento di un nuovo set cloud-ready e ultra leggero di soluzioni volte a fornire servizi di secure application. Si tratta delle applicazioni container-based più performanti del settore, con throughput fino a 200 Gbps per le soluzioni A10 Networks Thunder Application Delivery Controller (ADC), Carrier-Grade Networking (CGN) e Convergent Firewall (CFW).

L’inserimento di Thunder Containers estende il portfolio di soluzioni multi-cloud dello specializzata in Application Visibility Performance and Security e aumenta le prestazioni, la sicurezza e la disponibilità delle applicazioni, consentendo ai clienti di eseguire con sicurezza i loro workload in ambienti multi-cloud e hyperscale. I clienti possono dunque soddisfare la crescente domanda di traffico, mantenendo monitorati i livelli di servizio anche durante la distribuzione delle applicazioni in ambito geografico, in cloud pubblici o privati.

L’Enterprise mediamente distribuisce le proprie applicazioni su circa cinque ambienti cloud differenti. La necessità di gestire ambienti eterogenei, oltre alla complessità intrinseca delle applicazioni, rende la gestione operativa molto complessa. Per tali ragioni, le aziende necessitano di soluzioni efficienti, agili e performanti che forniscano soprattutto una gestione centralizzata e un’analisi completa di tutta l’infrastruttura applicativa.

Stesso codice, stessa modalità di gestione, stesse funzionalità

Le soluzioni basate su A10 Networks Thunder Containers aiutano a risolvere molte delle sfide che le aziende devono quotidianamente fronteggiare. L’inserimento di questa soluzione basata su container nel portfolio di A10 Networks permette infatti di supportare un mix di architetture applicative, dai tradizionali microservizi monolitici a quelli distribuiti, utilizzando lo stesso codice, la stessa modalità di gestione all-inclusive, API e le stesse funzionalità per aiutare le aziende a combinare servizi nuovi e legacy, al fine di rendere le infrastrutture più agili. Inoltre, è in grado di superare completamente il contrasto tra NetOps/SecOps e DevOps con un’applicazione unificata e coerente e un set di funzionalità e controllo delle policy sia nei datacenter tradizionali che in ambienti multi-cloud.

Thunder Containers è supportato da Kubernetes. La soluzione altamente versatile e scalabile è compatibile con i server standard Intel x86 e può essere distribuita tra i maggiori cloud provider, inclusi Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure e Google Cloud Platform (GCP), oltre a datacenter privati che consentono alle aziende di beneficiare di agilità, flessibilità e sicurezza. In combinazione con l’esclusivo modello di licenza FlexPool, i clienti possono associare la capacità di allocazione flessibile e redistribuzione delle risorse per le applicazioni in esecuzione nel cloud.

Come riferito in una nota ufficiale da Raj Jalan (in foto), CTO di A10 Networks: «Con il nuovo Thunder Containers, stiamo inserendo sul mercato le soluzioni più performanti di load balancing, firewall e carrier-grade NAT (CGNAT) per un mondo multi-cloud molto complesso. A10 Networks ha esteso il portfolio prodotti dalle soluzioni tradizionali, basate su appliance fisiche, a quelle virtuali e ai microservizi, mettendo a disposizione dei clienti un range di soluzioni unificate per garantire infrastrutture agili e altamente scalabili. La perfetta integrazione con A10 Harmony Controller offre inoltre ai clienti visibilità, una gestione centralizzata per operazioni ricorrenti e sicurezza totale in tutti gli ambienti multi-cloud».