VMware ha messo gli occhi su Avi Networks

L’acquisizione permetterà a VMware di estendere l’esperienza cloud pubblica dei clienti all’intero datacenter

Accrescere il proprio portfolio di soluzioni per il networking e la sicurezza con gli Application Delivery Controller Software-Defined.

È questo l’intento dell’acquisizione annunciata da VMware, intenzionata a fare sua (entro il secondo trimestre del suo anno fiscale) Avi Networks, azienda specializzata nella delivery delle applicazioni multi-cloud.

Nello specifico, quest’ultima consentirà a VMware di estendere ulteriormente l’esperienza del cloud pubblico nell’intero datacenter in modo automatizzato, altamente scalabile e intrinsecamente più sicuro, con la possibilità di distribuire le applicazioni con un semplice clic, una volta conclusasi l’acquisizione.

Sfruttando una base architetturale comune, VMware e Avi Networks saranno in grado di fornire l’unico stack di rete software-defined completo oggi disponibile sul mercato, dal livello 2 al 7, e costruito per l’era moderna del multi-cloud.

Come riferito in una nota ufficiale da Tom Gillis, senior vice president and general manager, networking and security business unit di VMware: «L’impegno di VMware è far sì che il datacenter possa operare nel modo più semplice e veloce possibile, come nel cloud pubblico, e l’integrazione di Avi Networks al crescente portfolio di soluzioni per il networking e la sicurezza di VMware, una volta finalizzata l’acquisizione, ci permetterà di compiere un passo in avanti nel raggiungimento di questo obiettivo. Questa acquisizione ci consentirà di fare progredire ulteriormente la nostra visione di Virtual Cloud Network, in cui un’architettura di rete distribuita software-defined copre tutta l’infrastruttura e collega tutte le componenti tra loro attraverso l’automazione e la programmabilità del cloud pubblico. L’unione di Avi Networks e VMware NSX consentirà alle organizzazioni di rispondere ancora meglio alle nuove minacce e opportunità, creare nuovi modelli di business e fornire i servizi a tutte le applicazioni e ai dati, ovunque questi si trovino».

I dettagli dell’offerta congiunta

In stretta collaborazione con Avi Networks, VMware offrirà sia funzionalità integrate di load balancing come parte di VMware NSX Data Center sia un ADC autonomo avanzato. La piattaforma Avi consente alle organizzazioni di superare la complessità e la rigidità dei sistemi legacy e delle appliance ADC con i moderni servizi applicativi software-defined.

I principali elementi di differenziazione di Avi Networks includono:

  • Automazione guidata da analitiche closed-loop, configurazione basata su modelli e integrazione con i prodotti di gestione;
  • Analisi e insight avanzati per il monitoraggio delle performance e il troubleshooting;
  • Capacità di deployment on-premise e in ambienti cloud diversi;
  • Elasticità e scalabilità on-demand e sicurezza intrinseca.

La piattaforma Avi fornisce un Software Load Balancer, un Intelligent Web Application Firewall (iWAF), funzionalità di analisi e monitoraggio avanzate e una Service Mesh universale per consentire un’esperienza applicativa rapida, scalabile e intrinsecamente sicura. Il pannello di controllo centrale e il pannello dati distribuito di Avi forniscono servizi applicativi in una struttura dinamica, multi-cloud che automatizza in modo intelligente le decisioni e offre analisi delle applicazioni senza precedenti e elasticità on-demand. I clienti Avi possono inviare servizi come il bilanciamento del carico e il web application firewall a qualsiasi applicazione utilizzando un’unica interfaccia centralizzata. La tecnologia Avi funziona su cloud privati e pubblici e supporta applicazioni in esecuzione su macchine virtuali, container e bare metal.